“Una manifestazione che ha unito tutti, attraverso i valori dello sport”

Si sono svolti i Campionati Mondiali di Sci Paralimpico, disputatisi per la prima volta in due diversi Paesi, con una parte delle gare a Kranjska Gora in Slovenia e l’altra a Sella Nevea (Udine), nella splendida cornice delle Prealpi Giulie.

 

Segnaliamo la pubblicazione in Superando.it dei seguenti articoli

Una manifestazione che ha unito tutti, attraverso i valori dello sport

Tante gare appassionanti, condite da grandi vittorie, in particolare degli azzurri Bertagnolli e Casal, insieme all’impegno e alla forza della Società Sportiva Sport X All di Monfalcone; ma forse, ancor più importante, il messaggio di unione tra nazioni e popoli confinanti, all’insegna dello sport, diffuso anche tra i giovani delle scuole. Tutto questo sono stati i Campionati Mondiali di Sci Paralimpico, disputatisi per la prima volta in due diversi Paesi, con una parte delle gare a Kranjska Gora in Slovenia e l’altra a Sella Nevea (Udine), nella splendida cornice delle Prealpi Giulie
(continua…)

Buone prassi sull’eliminazione delle barriere nei luoghi della cultura
Dopo avere pubblicato lo scorso anno le “Linee guida per la redazione di un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) nei musei, complessi monumentali, aree e parchi archeologici”, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali intende ora dare visibilità anche ad esempi di buone prassi in tale settore, soprattutto per esemplificare quanto siano effettivamente fattibili accorgimenti anche parziali. A tale ricerca, dunque, si può collaborare – anche citando esperienze realizzate in strutture private o comunali – tramite segnalazioni da inviare entro il 28 febbraio
(continua…)

Un percorso ospedaliero che facilita l’accesso alle persone con disabilità
È attivo ormai da qualche anno in Lombardia, presso l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario, il “Percorso DiVa” (“Disabilità Valtellina”), iniziativa che facilita alle persone con disabilità l’accesso alle prestazioni ambulatoriali, di ricovero e di Pronto Soccorso. Inoltre, sempre nella stessa Azienda Socio Sanitaria, è disponibile un appartamento situato nei pressi dell’Unità Spinale e destinato a persone con disabilità motoria. Per queste ultime, infine, se in carrozzina, vi è una postazione di cassa ribassata all’Ospedale di Sondrio
(continua…)

Diventare mamme con la sclerosi multipla
Per superare le errate, ma ancora persistenti convinzioni, che minano il desiderio di maternità in molte donne con sclerosi multipla, l’Onda (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna e di Genere) ha promosso il progetto “Una cicogna per la sclerosi multipla”, patrocinato dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che punta a migliorare l’accessibilità ai servizi erogati dai Centri Clinici Sclerosi Multipla e a un più forte sostegno alle donne con la malattia che cercano una gravidanza
(continua…)

Non dimenticare gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione
«Il riconoscimento giuridico dei 48.000 assistenti italiani all’autonomia e alla comunicazione – scrive Gianluca Rapisarda – e la loro conseguente stabilizzazione nei ruoli dell’Amministrazione Scolastica potrebbero garantire una volta per tutte agli alunni con disabilità un sostegno autenticamente e realmente diffuso in tutto il contesto e non più “delegato” soltanto agli insegnanti specializzati. Ma né il Ministero né la Conferenza Stato-Regioni sembrano avere fretta…»
(continua…)

Gratuità per l’accompagnatore su molti più treni
La gratuita del biglietto per l’accompagnatore dei titolari di Carta Blu, il documento rilasciato ai titolari di indennità di accompagnamento, è stata estesa ai viaggi sui treni “Frecciarossa”, “Frecciargento” e “Frecciabianca”, in tutte le classi e i livelli di servizio (ad esclusione dell’“Executive”) e ai treni “Intercity Notte”, nei servizi “Cuccetta” e “Vagone letto” (ad eccezione delle vetture “Excelsior”)
(continua…)

Gravi cerebrolesioni acquisite: rispondere ai bisogni di migliaia di persone
In occasione della Giornata Nazionale sugli Stati Vegetativi del 9 febbraio, le organizzazioni aderenti a La Rete (Associazioni Riunite per il Trauma Cranico e le Gravi Cerebrolesioni Acquisite) e alla FNATC (Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico), rappresentanti di coloro che accudiscono un proprio caro con grave cerebrolesione acquisita e in stato di coma o di minima coscienza, presenteranno domani, 5 febbraio, a Roma, una nuova Conferenza Nazionale di Consenso, per arrivare a rendere concrete le azioni utili al reinserimento sociale delle persone coinvolte in tali situazioni
(continua…)

Superando.it

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.