Un giornalista statunitense visita un ipermercato a Caracas e non trova scaffali vuoti

Il giornalista e documentarista statunitense Max Blumenthal ha visitato un ipermercato della catena Excelsior Gama a Caracas per vedere se è vero che in Venezuela non è possibile acquistare cibo e altri prodotti di base.

 

VIDEO. Un giornalista statunitense visita un ipermercato a Caracas e non trova scaffali vuoti

Il giornalista e documentarista statunitense Max Blumenthal mostra una prospettiva diversa da quella offerta da molti media occidentali in merito alla mancanza di generi alimentari e di prima necessità in Venezuela.

 

Il giornalista e documentarista statunitense Max Blumenthal ha visitato un ipermercato della catena Excelsior Gama a Caracas per vedere se è vero che in Venezuela non è possibile acquistare cibo e altri prodotti di base.
 
Mentre il quotidiano The Independent riferisce che in Venezuela gli “scaffali dei negozi di generi alimentari sono vuoti e il cibo diventa sempre più scarso,” il giornale  The Guardian si rammarica del fatto che i suoi negozi sono “mal forniti”, la CNN indica che la mancanza di “prodotti basici”, come spazzolini da denti e Bloomberg conclude che i venezuelani “affamati” sono costretti a scegliere tra “la tortura o la fame”, questo giornalista mostra una realtà opposta in questo video registrato per il suo progetto The Grayzone.

https://www.youtube.com/watch?v=mbXqGiNlWWw

In questo ipermecato non solo non ci sono segni di carenza, ma è possibile acquistare da una vasta selezione di salumi, formaggi e prodotti caseari – Barumenthal ironizza per la mancanza di yogurt greco – fino alla birra o articoli per l’igiene.
 
Il giornalista rivela che una grosso sacco di cibo per cani costa 66.000 bolivares – Più di 20 dollari – e l’olio di oliva di importazione 85.000 bolivares del valore di quasi 30 dollari, mentre per quanto riguarda gli alcolici, si trovano champagne, whisky e di ogni altro tipo.
Max Blumenthal conclude che “non c’è nessun problema con la distribuzione o penuria di cibo” e osserva che “il potere d’acquisto dei venezuelani è stato completamente distrutto”, perché “la loro moneta è stata indebolita dalla iperinflazione, la speculazione e il flusso di dollari che il governo non può controllare, così come dall’accumulo di elementi capitalistici privati ??che sostengono l’opposizione “.

da: www.lantidiplomatico.it

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.