“Oggi mi sento più sicura, e amo il mio lavoro”

“Incontriamo Gulstan, 20 anni, nel laboratorio di sartoria del Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale: è qui che ha imparato il suo lavoro e dove è diventata una sarta professionista. Uomini, donne e bambini vittime di guerra rappresentano la maggioranza dei pazienti che riceviamo e assistiamo nel Centro”.

  Logo di EMERGENCY

   
“OGGI MI SENTO PIÙ SICURA, E AMO IL MIO LAVORO”
Foto di Gulstan
“Non ricordo nulla di quel giorno, avevo solo 4 anni. So solo che sono stata coinvolta in uno scontro in auto a Tasluja, non distante da Sulaimaniya, e che da quel momento tutta la mia gamba destra non c’era più.”

Incontriamo Gulstan, 20 anni, nel laboratorio di sartoria del Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale: è qui che ha imparato il suo lavoro e dove è diventata una sarta professionista. Uomini, donne e bambini vittime di guerra rappresentano la maggioranza dei pazienti che riceviamo e assistiamo nel Centro. Ma ci prendiamo cura anche dei pazienti che hanno subìto amputazioni per altre cause, come gli incidenti stradali.

“Dopo l’incidente ho trascorso un anno a letto. Non riuscivo a sopportare la prima protesi che indossavo, mi vergognavo. Non potevo uscire, giocare.”

Ci sono voluti 12 anni prima che Gulstan decidesse di dare una svolta alla propria vita: cinque anni fa ha cominciato a frequentare il nostro Centro e a recuperare forza e fiducia in se stessa con gli esercizi di riabilitazione. Oggi, nella casa a New Hallabja dove abita con il marito, gestisce un laboratorio di sartoria dove produce ogni giorno capi su misura per adulti e bambini.

“Oggi mi sento più sicura, amo il mio lavoro. Voglio specializzarmi e imparare cose nuove dal mio mestiere.”

Anche se la sua attività è ben avviata, spesso Gulstan torna nel nostro Centro: per riparare la protesi quando serve, incontrare le sue colleghe e aggiornarsi sul suo lavoro.

 

Come la maggior parte delle ragazze come lei, Gulstan ama condividere le foto sui social network; sul suo profilo Facebook, posta le immagini dei capi che realizza: sono colorati, accuratamente rifiniti e sistemati. Ci racconta che alcuni abiti sono commissionati proprio dalle persone che la seguono sui social. La cornice dell’attestato ricevuto alla fine del corso di formazione che ha fatto con noi – appesa alla parete di casa – testimonia quanto tenga al suo lavoro.

Noi le auguriamo di continuare ad amarlo e a essere come ha sempre immaginato di essere: felice.

Il Centro di riabilitazione e reintegrazione sociale di Emergency a Sulaimaniya, in Iraq, è finanziato da “Aiuti umanitari e protezione civile dell’Unione europea”.

 

Sostieni le nostre attività in Iraq 
CONDIVIDI SU:
TESSERA
E TU, DA CHE PARTE STAI?
La tessera di EMERGENCY
Con la tessera di Emergency scegli di essere dalla parte dei diritti, della solidarietà, della pratica di pace. Perché senza diritti non può esserci giustizia, ma solo discriminazione.

Aiutaci a fornire cure gratuite e di alta qualità alle vittime della guerra, delle mine e della povertà in Afghanistan, Iraq, Repubblica Centrafricana, Italia, Sierra Leone, Uganda, Sudan.

Richiedi la tua tessera
CONDIVIDI SU:
IL NOSTRO REPORT DI SOSTENIBILITÀ
Il report di sostenibilità
Abbiamo deciso di realizzare un report di sostenibilità per le centinaia di migliaia di persone che, da 25 anni, credono in quello che facciamo e ci aiutano a promuovere e praticare, in tutti i nostri progetti, un modello di sanità sostenibile e una cultura di pace.

Per essere davvero sostenibili, seguiamo i principi che da sempre guidano la nostra azione: imparzialità, neutralità, umanità e indipendenza.
 

Scopri di più 
CONDIVIDI SU:
“IL MALE CHE SEPARA”
Foto della rassegna
Nell’ambito della rassegna di libri “Il male che separa”giovedì 28 marzo alle 19 la giornalista Sara Ficocelli presenta a Casa Emergency a Milano, il suo romanzo “Samia non torna a scuola”. 
Scopri di più 
DESIGN AGAINST WAR
Bando
Per i nostri 25 anni lanciamo il concorso “Design contro la guerra”, una call for ideas  per creare e contribuire alla nostra missione principale: offrire cure mediche alle vittime della guerra e della povertà.
Scopri di più 
TUTTE LE INIZIATIVE DEI VOLONTARI DI EMERGENCY IN ITALIA
Banchetti, eventi, incontri di approfondimento… Sul nostro sito puoi trovare tutte le iniziative organizzate dai nostri volontari in Italia e sapere dove incontrarli per avere informazioni sulle attività umanitarie di Emergency.
Scopri tutte le iniziative
EMERGENCY 
Stamattina, una serie di esplosioni avvenute nei pressi dell’Università di Kabul e del santuario di Karte Sakhi, un quartiere a circa 5 km dal nostro Centro chirurgico per vittime di guerra, ha provocato almeno 6 morti e 23 feriti.
[…leggi tutto]

 

Emergency
“Dove nasce la storia di Khaled? Dalla volontà di raccontare la storia da un altro punto di vista. Lo considero un libro “più vero del vero”, perché tutto quello che ho scritto l’ho prima ascoltato.” @mannocchia #casaemergency insieme a @martaserafini e @rossmiccio

 

EMERGENCY
Segui EMERGENCY su Google+ e ricevi i nostri aggiornamenti e le nostre notizie.
Emergency – Via Santa Croce 19 – 20122 Milano Tel (+39) 02 881881 Fax (+39) 02 86316336
Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *