“Mētis”

“Abbiamo bisogno di riscoprire, difendere e reinventare quelle pratiche vernacolari, informali e poco codificabili, fondate sull’esperienza locale. Abbiamo bisogno di aprire campi di riflessione inediti,