https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/testata.jpg

Newsletter OIPA del 23 aprile 2019

Vivevano in condizioni igienico sanitarie disperate, tanto da contrarre la rogna in forma così avanzata da procurarsi gravi lesioni grattandosi contro i muri e ogni altra superficie disponibile. Le guardie zoofile dell’OIPA Arezzo hanno messo in salvo i cani e denunciato il proprietario per maltrattamento di animali.

 

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/testata.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-news1.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/01.jpg

 

AFFLITTI DA ROGNA COSI’ GRAVE DA AUTOLESIONARSI: SEI CANI VENGONO SALVATI DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA

Vivevano in condizioni igienico sanitarie disperate, tanto da contrarre la rogna in forma così avanzata da procurarsi gravi lesioni grattandosi contro i muri e ogni altra superficie disponibile.
Grazie all’intervento tempestivo delle guardie zoofile dell’OIPA Arezzo i cani sono in salvo mentre per il proprietario è scattata la denuncia per maltrattamento di animali.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/02.jpg


MELODY, LA GATTINA AGONIZZANTE SALVATA DALL’OIPA DI PALERMO, STA MEGLIO, MA LA STRADA PER TORNARE A CAMMINARE E’ ANCORA LUNGA

Grazie alle vostre donazioni, Melody è gia stata sottoposta al primo intervento e ha iniziato la fase di riabilitazione, il percorso però è solo agli inizi, è infatti previsto l’innesto di una protesi che possa permetterle di raggiungere una certa autonomia.
Per sostenere Melody in questa sua sfida ed essere sempre aggiornato segui la sua storia.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-aiuta.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/03.jpg

 

UN CANE IN DECOMPOSIZIONE E ALTRI UNDICI RECLUSI TRA LE LORO FECI: LE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI UDINE SEQUESTRANO UN ALLEVAMENTO ABUSIVO DI CANI DA CACCIA

In un allevamento abusivo totalmente trascurato e lasciato nell’incuria più totale, sono stati salvati dalle guardie zoofile dell’OIPA undici cani da caccia, quattro dei quali ancora cuccioli, che aspettavano di essere venduti passando la giornata tra le loro stesse feci.Tra i vari liquami sparsi sul terreno è stata anche trovata la carcassa, di un cane, morto da almeno un mese e in una gabbia per uccelli tre carcasse di quaglie, anch’esse in stato di decomposizione. I cani superstiti sono ora sotto sequestro e sono stati affidati alle cure del canile sanitario, mentre per il proprietario è scattata la denuncia per il reato di maltrattamento di animali.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/04.jpg

 

“NOI CACCIATORI AMIAMO I CANI!”: LA STORIA DI JERRY, SETTER INGLESE SFRUTTATO PER LA CACCIA E BUTTATO VIA UNA VOLTA AMMALATOSI

Si trascinava per strada solo con la forza della disperazione, il cuore batteva sempre più lentamente, confuso; da sempre abituato a stare a stretto contatto con le persone ora era da solo, impaurito e senza nessuno a dargli assistenza, Ma un cane, si sa, non perde mai le speranze e questa speranza l’ha sorrettofinché gli angeli blu dell’OIPA di Cosenza l’hanno portato immediatamente in clinica in condizioni critiche e, solo, dopo due settimane di ricovero è stato dichiarato fuori pericolo di vita.
Per evitare ricadute pericolose ha però necessità di continuare le terapie per tornare ad essere amato da una famiglia, ma questa volta per sempre.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-aiuto.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-cercafamiglia.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/190423/05.jpg

 

I CERCAFAMIGLIA: LEDA

Del primo anno di vita di Leda non sappiamo nulla, ma quando i volontari dell’OIPA Palermo l’hanno trovata vagante sul territorio era l’ombra di sé stessa. Fortunatamente i traumi subiti non hanno scalfito la sua positività e fiducia nell’uomo, tanto che in breve tempo ha recuperato il suo bellissimo sorriso. Per avere maggiori speranze di trovare finalmente una famiglia tutta per sé, Leda è arrivata in Lombardia in attesa della sua occasione per essere felice. Ha circa 2 anni e mezzo, è un cane solare e positivo, un vero e proprio concentrato di energia e vitalità. Al momento sta imparando ad affinare le sue buone maniere nel primo approccio con i suoi simili, ma se ben guidata è in grado di fare passeggiate con altri cani e incrociarli per strada senza alcun problema.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-cerca1.gif

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-cerca2.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/slide/5xmille-02.jpg


SALVATO DAL TUO 5X1000 – GLI ANGELI BLU PROTEGGONO GLI ANIMALI OGNI GIORNO, CON UNA FIRMA PUOI FARLO ANCHE TU: CODICE FISCALE 97229260159

Un batuffolo bianco spunta all’improvviso sulla strada, una brusca frenata non impedisce al cucciolo di cane di essere travolto e gettato a bordo strada. Il cucciolo resta lì, terrorizzato. Accanto a lui le auto continuano a sfrecciare, indifferenti. Il suo destino è segnato: morire da solo. Ma i suoi occhi incontrano quelli di un angelo blu, è una volontaria dell’OIPA che, incurante del pericolo, ferma l’auto e corre dal cucciolo ferito, iniziando una disperata corsa contro il tempo per dargli una speranza di salvezza.

Questa immagine non è una foto “in posa”, ma un momento catturato durante un tentativo di salvataggio reale. Un intervento unico, come la storia che vi abbiamo raccontato, ma uguale a molti altri che avvengono ogni giorno in molte regioni d’Italia. L’OIPA è esattamente questo: empatia, coraggio, dedizione.

Scegliendo di donarci il tuo 5×1000 sostieni l’impegno quotidiano di centinaia di volontari che non si fermano davanti al senso di impotenza che si può provare di fronte al destino avverso di un animale, ma agiscono direttamente per cambiare le cose.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-appuntamenti1.jpg

 

 

 



https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/appuntamenti/musica.gif
30 aprile

Torino
Veg party
“Una canzone per te”

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/appuntamenti/conferenza1.gif
25 maggio

Milano
Conferenza “Il gatto,
oltre il confine”

 

 

 

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *