https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/testata.jpg

50 cani salvati dalle Guardie Zoofile Opia

“Circa cinquanta cani, accumulati nella convinzione di “salvarli”: la maggior parte nel giardino di casa che si mordevano e accoppiavano senza il minimo controllo, e in casa, diverse cucciolate di cani di razza”.

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/testata.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-news1.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/01.jpg

VIVEVA CON 50 CANI CHE SI ATTACCAVANO E ACCOPPIAVANO TRA LORO: MAXI SALVATAGGIO DELLE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI AREZZO Circa cinquanta cani, accumulati nella convinzione di “salvarli”: la maggior parte nel giardino di casa che si mordevano e accoppiavano senza il minimo controllo, e in casa, diverse cucciolate di cani di razza. Questo l’assurdo scenario che le guardie zoofile dell’OIPA di Arezzo si sono trovate di fronte durante un sopralluogo. Hanno quindi avviato una vera e propria operazione solidale, trovando stalli, adozioni e sottoponendoli ai trattamenti veterinari necessari. Per la proprietaria si sta predisponendo un’ordinanza che le impedisca di detenere altri animali in futuro, in modo da bloccare una persona affetta da quella che è, a tutti gli effetti, una patologia riconosciuta e, purtroppo, molto diffusa.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/02.jpg

INVESTITA INCINTA, MARGHERITA, GIOVANE RANDAGIA, HA PERSO I SUOI CUCCIOLI: ADESSO ASPETTA UNA VITA LIBERA DAL DOLORE

“Continuava a leccare il cucciolo morto, lo riscaldava, non voleva lasciarlo, è stato straziante”.Queste le parole con cui gli angeli blu dell’OIPA Benevento hanno descritto l’ultimo saluto di Margherita ad uno dei suoi due cuccioli. Investita mentre era incinta e lasciata agonizzante a bordo strada, Margherita ha riportato una grave ferita alla spalla e ha partorito nel canile sanitario in cui era stata ricoverata. Purtroppo oltre al dolore per il trauma subito, ha dovuto sopportare anche la perdita di entrambi i suoi due cuccioli. I volontari non vogliono lasciarla sola: l’obiettivo è trasferirla in un ricovero più adeguato e garantirle le cure necessarie a riprendere completamente la mobilità della zampa.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-aiuta.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/03.jpg



AZERBAIJAN, DOVE LA VITA DI UN RANDAGIO VALE MENO DEL PROIETTILE USATO PER UCCIDERLO. FIRMA LA PETIZIONE PER FERMARE LO STERMINIO!

Sono immagini forti, lo sappiamo, ma i randagi dell’Azerbaijan non possono più aspettare. Vogliamo quindi mostrare cosa accade ogni giorno: i cani randagi vengono uccisi a fucilate o avvelenati in strada, anche davanti ai bambini e, nonostante la leggi vieti questi metodi, le autorità governative con il loro silenzio avallano, di fatto, questa continua strage. I volontari OIPA Azerbaijan hanno lanciato una raccolta firme da consegnare al Primo Ministro e al Ministro degli Affari Esteri per chiedere di fermare lo sterminio e rendere operative politiche di gestione del randagismo degne di un paese dell’UE.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-firma.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/04.jpg


“DALLA VITA IN CASA DI UN’ACCUMULATRICE DI ANIMALI ALL’ADOZIONE: LIETO FINE PER I GATTI SALVATI DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI RAVENNA

I casi di accumulo di animali sono molto delicati da un punto di vista sociale e complessi per quanto riguarda la violazione del benessere animale. Le condizioni di privazione, disagio igienico-sanitario e stress a cui sono sottoposti gli animali richiedono interventi immediati e spesso riabilitazione comportamentale per animali traumatizzati. Fortunatamente, però, per molti di loro c’è un lieto fine. Le guardie zoofile dell’OIPA Ravenna, dopo aver salvato 9 gatti, di cui una mamma incinta, rinchiusi all’interno di un’abitazione costretti a giacere tra le proprie feci, la sporcizia e oggetti accumulati da anni dalla proprietaria, sono riusciti a curarli e trovargli una nuova famiglia, nella quale hanno riconquistato quella serenità di cui avevano tanto bisogno.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/05.jpg


“PRONTI A TUTTO PER SALVARLI”: NASCOSTI TRA ROVI E SPAZZATURA, 8 CUCCIOLI IN PERICOLO, RECUPERATI CON LA MAMMA DAI VOLONTARI DELL’OIPA DI NAPOLI

In un territorio dove le cucciolate in difficoltà non sembrano finire mai, ogni singola vita ha un valore che va sempre tutelato e salvato, non importa quali siano i sacrifici: questo è ciò che gli angeli blu dell’OIPA di Napoli perseguono e il caso di Gioia e i suoi cuccioli ne è l’esempio. Giovane mamma simil setter girovagava in un parco tra la spazzatura in cerca di cibo, magrissima e con le mammelle gonfie. Minacciata perché “sporcava”, dopo averla monitorata per giorni, i volontari dell’OIPA grazie ad un difficile recupero sono riusciti a metterla al sicuro insieme ai suoi 8 piccoli.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-aiutarli.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-cercafamiglia.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/191029/06.jpg

I CERCAFAMIGLIA: LEDA

Del primo anno di vita di Leda non sappiamo nulla, ma quando i volontari dell’OIPA Palermo l’hanno trovata vagante sul territorio era l’ombra di sé stessa. Fortunatamente i traumi subiti non hanno scalfito la sua positività e fiducia nell’uomo, tanto che in breve tempo, ha recuperato il suo bellissimo sorriso. Per avere maggiori speranze di trovare finalmente una famiglia tutta per sé, Leda è arrivata in Lombardia e si trova in una pensione in provincia di Milano in attesa della sua occasione per essere felice. Ha 3 anni, è un cane solare e positivo, un vero e proprio concentrato di energia e vitalità: cerca una famiglia che abbia tempo da dedicarle per fare lunghe passeggiate e attività insieme, coinvolgendola come un vero membro della famiglia. Leda, infatti, adora le persone, da cui ama farsi coccolare, e ha sempre voglia di imparare nuovi giochi e fare nuove esperienze.

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/pulsante-adottarla.gif

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-cerca2.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-regali.jpg

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/slide/calendario2020-autunnobis.jpg

NUOVI CALENDARI E AGENDE OIPA 2020

Tredici fotografie di animali selvatici catturati da fotografi naturalisti che hanno donato gratuitamente alcuni dei loro scatti più suggestivi per celebrare la bellezza e unicità di alcune tra le specie più colpite dagli spari di cacciatori e bracconieri.
Calendari e agende fanno parte del progetto “One shot NO kill, respect life” articolato in una mostra fotografica e un convegno.
Ordinando i calendari e l’agenda OIPA 2020 contribuirai ad aiutare gli animali gestiti dall’associazione, che si occupa ogni giorno di salvarli dalla crudeltà delle persone e dall’indifferenza delle istituzioni.

Grazie per il tuo contributo!

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/bottone-scopri.gif

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/banda-appuntamenti1.jpg

     

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/appuntamenti/conferenza2.gif

   

13 novembre
San Severo (FG)
“Tre giorni da cani” serate
informative sul migliore
amico dell’uomo

 

     
 

 

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/newsletter_clip_image002.gif
Seguici anche su
Facebook: www.facebook.com/oipaonlus
Twitter: www.twitter.com/oipaonlus
Istagram: www.instagram.com/oipaonlus
Youtube: www.youtube.com/OIPAItalia

https://www.oipa.org/italia/newsletteroipa/foto/elementi/oipaloghino.gif
Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU
OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente
(DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)

Sede legale e amministrativa:
via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano – Tel. 02 6427882 – Fax 178 2206601
Sede amministrativa:
via Albalonga 23 – 00183 Roma – Tel. 06 93572502
info@oipa.orgwww.oipa.org

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *