“Dona una casetta” ai gatti colpiti dal nubifragio in Toscana

Piogge, esondazioni, trombe d’aria hanno travolto la Maremma, che è stata una delle zone più colpite dai nubifragi dei giorni scorsi. L’oasi felina dell’OIPA di Grosseto è stata interessata da allagamenti che hanno messo in seria difficoltà gli animali ospitati.

PROGETTO “DONA UNA CASETTA”: I MICI DELL’OASI FELINA DELL’OIPA DI GROSSETO, COLPITA DAI RECENTI NUBIFRAGI, HANNO BISOGNO ANCHE DI TE

Piogge, esondazioni, trombe d’aria hanno travolto la Maremma, che è stata una delle zone più colpite dai nubifragi dei giorni scorsi. L’oasi felina dell’OIPA di Grosseto è stata interessata da allagamenti che hanno messo in seria difficoltà gli animali ospitati. Gli angeli blu dell’OIPA sono ancora al lavoro per garantire un riparo asciutto a tutti gli ospiti del rifugio. Anche tu puoi aiutarli a distanza donando una casetta per offrire ai mici un riparo caldo e confortevole. Sarà un bellissimo dono da mettere sotto l’albero di Natale per tutti i gatti ancora in cerca di una famiglia.

 

SEGREGATI E ISOLATI H24 IN PICCOLI E FETIDI BOX, TRA FECI E URINA: LE GUARDIE DELL’OIPA DI FIRENZE LIBERANO LOLA E BUCK, CANI SFRUTTATI SOLO PER CACCIARE

Tantissimi cani usati per la caccia vivono in condizioni inaccettabili e soffrono nella solitudine. Lola e Buck, quando non erano sfruttati a piacimento del loro detentore, erano costretti a stare in un gelido e sporco box, senza possibilità né di muoversi né di socializzare, in uno stato di completo abbandono e privazione. L’intervento delle guardie zoofile dell’OIPA di Firenze ha posto fine al loro isolamento ed ha segnato l’inizio di una nuova vita per questi cagnoloni, fatta di gioie e di bellezza. Nonostante le sofferenze, hanno ancora il desiderio di correre, esplorare ed essere amati.



A SOLI 4 MESI LA PICCOLA NELLA RISCHIA LA VITA PER UNA GRAVE MALFORMAZIONE: GLI ANGELI BLU DELL’OIPA MARSALA CHIEDONO AIUTO PER UN INTERVENTO SALVA VITA

Mentre si occupava di una mamma randagia, una volontaria dell’OIPA di Marsala ha notato una micina con una grave malformazione. Il veterinario ha infatti constatato che il suo apparto digerente non è completo e una malformazione le impedisce di espletare normalmente i suoi bisogni fisiologici. Nella ora ha quattro mesi ma, per assicurarle un futuro sereno, è necessario che venga sottoposta ad un delicato e costoso intervento chirurgico salva vita. Nella è intelligente, curiosa e ha una gran voglia di vivere: ha bisogno anche del tuo aiuto per crescere normalmente.

PICCOLO, L’AMATO CANE DI QUARTIERE, È STATO UCCISO DA UNA FUCILATA. L’OIPA PRESENTA DENUNCIA E CHIEDE AL SINDACO DI TORNIMPARTE (AQ) DI COOPERARE PER TUTELARE GLI ANIMALI

Accudito ed amato dagli abitanti, Piccolo era un randagio che abitava le strade di Villagrande di Tornimparte (AQ). Nonostante fosse timido e di piccola taglia, a qualcuno dava fastidio la sua presenza, tanto da ucciderlo con un colpo di fucile, lasciandolo agonizzante accanto a Rocco, il suo inseparabile amico. È sempre competenza del Comune tutelare gli animali d’affezione, compresi i randagi. Mentre gli abitanti chiedono giustizia, l’OIPA ha già presentato denuncia ed invita anche il Sindaco sia a sporgere denuncia sia ad installare telecamere di sorveglianza e intensificare i controlli anche in collaborazione con le guardie eco-zoofile dell’OIPA.


RECLUSO IN UN GARAGE AL BUIO, COMPLETAMENTE RICOPERTO DA UNA MASSA DI SPORCO, ESCREMENTI E PELI: LE GUARDIE ZOOFILE DI BRESCIA SEQUESTRANO UN CANE ANZIANO

Recluso in un garage al buio, totalmente ricoperto da strati e strati di pelo, escrementi e sporcizia, compattati a tal punto che gli coprivano totalmente vista, udito e olfatto: tragiche le condizioni di incuria in cui è stato trovato un incrocio Shih Tzu di circa 13 anni, durante un sopralluogo da parte delle guardie zoofile dell’OIPA di Brescia. Data l’estrema gravità della situazione, le guardie dell’OIPA hanno immediatamente sequestrato l’animale, che si trova ora presso il canile sanitario dove, dopo un’attenta visita e una toelettatura, gli hanno diagnosticato una dermatite e dei problemi uditivi e visivi. Per i proprietari, invece, è scattata la denuncia per detenzione di animale in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze.


A NATALE SCEGLI DI ADOTTARE A DISTANZA UNO DEI CANI DISABILI DELL’OIPA: IL REGALO PIÙ BELLO PER LORO, SARAI TU!

Per Betty, Camilla e Red, i protagonisti del progetto OIPA “Adozioni a distanza”, quest’anno il Natale è arrivato in anticipo: gli angeli blu sono infatti andati a trovarli nel rifugio in cui sono ospitati per portare loro tante coccole e i regali di chi, anche da lontano, non smette di pensare alla loro felicità. Quale migliore occasione del Natale per regalare un sorriso anche a loro? Scegliendo l’adozione a distanza dell’OIPA potrai contribuire anche tu alle loro cure e alla loro felicità. Feriti fisicamente e psicologicamente, gli animali che restano disabili dopo investimenti o maltrattamenti, spesso sono condannati ad una vita di deprivazione e sofferenza: noi abbiamo deciso di essere al loro fianco, ma molti sono gli sforzi per un loro recupero fisico ed emotivo.

I CERCAFAMIGLIA: LUCKY

Intelligentissimo, equilibratissimo e socievole con tutti, cani, gatti e bambini, eppure mai una richiesta per il piccolo Lucky. Gli angeli blu dell’OIPA di Benevento non sanno spiegarsi come un cagnolino simpatico come lui, un vero pacificatore, sia ancora nel limbo dei trovatelli, rinchiuso in un canile. 4 anni, taglia piccola, 8 kg circa, Lucky ha un sogno nel cassetto, basta aprirlo e per lui sarà felicità pura, tanto che vi ricambierà con una riconoscenza infinita. Si trova in provincia di Benevento, ma per l’occasione della sua vita è pronto a viaggiare.

REGALI SOLIDALI NATALE 2019

Quest’anno a Natale regala solidale! Scopri tutti i gadgets per i tuoi amici a 4zampe: tovagliette per pranzie e cene, pettorine, guinzagli, ciotole portatili, frisbee, medagliette, portasacchetti con luce led, ogni offerta verrà devoluta agli animali più bisognosi.

Grazie per il tuo contributo!

13 dicembre
Zelarino (VE)
Cena di Natale
solidale

 

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *