Noam Chomsky: “USA stato-canaglia e l’assassinio di Suleimani lo conferma”

La decisione di Trump di assassinare uno dei più eminenti e altamente rispettati leader militari dell’Iran, maggior generale Qassim Suleimani, ha aggiunto un altro nome alla lista delle persone uccise dagli Stati Uniti, che molti considerano il maggior stato canaglia del mondo.

Read More “Noam Chomsky: “USA stato-canaglia e l’assassinio di Suleimani lo conferma””

“Va ampliato il vincolo Campagna Romana tra via Nettunense e Agro Romano”

La sezione Castelli Romani di Italia Nostra è intervenuta con forza non solo a sostegno del vincolo in questione, ma anche per chiederne l’ampliamento alle aree limitrofe a palazzo Morgano (Santa Palomba) e Monte Savello ad Albano. Read More ““Va ampliato il vincolo Campagna Romana tra via Nettunense e Agro Romano””

FISH Lazio: “Garantire i diritti delle persone con disabilità gravissima”

La FISH Lazio esprime seria preoccupazione sulla situazione dei fondi che interessa le migliaia di persone con disabilità gravissima della Capitale e i loro famigliari, che rischiano di non vedersi erogare le prestazioni di gennaio 2020 e, nei mesi successivi, vedersi ridurre gli importi finora riconosciuti. Read More “FISH Lazio: “Garantire i diritti delle persone con disabilità gravissima””

Trenino della Casilina: progetto in commissione trasporti del Comune

400

Legambiente “Bene ogni progetto per riportare binari a Roma, ma non possiamo che essere preoccupati perché non c’è alcun cronoprogramma e c’è invece la certezza che intanto il trenino non tornerà a coprire la tratta fra Centocelle e Giardinetti”

Oggi in commissione mobilità di Roma Capitale, si è parlato del progetto che il comune di Roma ha predisposto per l’accesso ai fondi che il ministero mette a disposizione, prevedendo la trasformazione del trenino in tram, con prolungamento da un lato fino a Termini, dal capolinea attuale delle Laziali, e dall’altro fino a Tor Vergata. Il progetto verrà sottoposto entro fine aprile al Ministero per poter ricevere i fondi stanziati. Legambiente, presente all’appuntamento, contesta che non ci sia una tempistica di realizzazione e non sia previsto il ripristino del trenino nella tratta Centocelle-Giardinetti soppressa da 5 anni.

“Benissimo ogni metro di binari nuovi realizzati a Roma – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – riponiamo tutte le nostre speranze perché questo progetto venga davvero realizzato per sostituire il trenino con un tram moderno che arrivi da un lato a Termini e dall’altro a Tor Vergata; ma non possiamo che essere preoccupati perché non abbiamo ascoltato alcun cronoprogramma operativo e abbiamo ricevuto la certezza che, intanto, l’attuale trenino non tornerà a coprire la tratta compresa fra Centocelle e Giardinetti soppressa da cinque anni, in attesa della sostituzione con il nuovo tram. In sostanza, in attesa dei fondi ministeriali per la realizzazione del tram Termini-Tor Vergata e senza alcuna tempistica di realizzazione, continueremo a vedere un binario dove non passa niente nonostante di tram, treni e cura del ferro, nella Capitale ci sia un bisogno estremo. Noi non ci arrenderemo e continueremo a chiedere il ripristino della percorrenza fino a fuori il raccordo e che questo non divenga il nuovo, ennesimo progetto tramviario che resta chiuso nel cassetto dei sogni.

Ufficio Stampa Legambiente Lazio

COMUNICATO STAMPA – 27/01/2020