Newsletter OIPA del 25 febbraio 2020

Chi ci segue si ricorderà di Diana, la dolce cagnolina che viveva in un casolare di campagna di cui si stavano prendendo cura i volontari dell’OIPA di Palermo.



LOGORATA NEL CORPO E NELL’ANIMA, DIANA, È RINATA GRAZIE AL VOSTRO SOSTEGNO

Chi ci segue si ricorderà di Diana, la dolce cagnolina che viveva in un casolare di campagna di cui si stavano prendendo cura i volontari dell’OIPA di Palermo. Il suo corpicino era sfigurato dalla rogna e da anni di trascuratezza e malnutrizione. Dopo qualche settimana di cure, ha ora raggiunto un peso ottimale ed il suo pelo sta ricrescendo. È ancora molto timorosa delle persone, ma scodinzola emozionata quando qualcuno le si avvicina. I volontari dell’OIPA di Palermo, oltre alle lesioni del corpo, stanno cercando di rimarginare anche le ferite della sua anima e restituirle la fiducia nelle mani umane. In attesa che possa essere adottata, ha ancora bisogno del vostro sostegno, che la aiuterà a tornare ad essere una cagnolina bellissima e sana.

 

TRAVOLTO E ABBANDONATO SULL’ASFALTO, IL PICCOLO CHICCO HA BISOGNO DI AIUTO PER TORNARE A CAMMINARE

Cosa fareste voi se vi dovesse capitare di investire accidentalmente un cane? Proseguireste dritto, fingendo di aver preso una buca o vi fermereste a prestargli soccorso? Chicco, a soli 7 mesi, dopo essere stato abbandonato, è stato travolto da un pirata che è scappato a tutta velocità, il che non solo è un comportamento moralmente inaccettabile, ma configura anche un reato. Segnalato ai volontari dell’OIPA di Campobasso, è stato ricoverato in stato di shock e subito sottoposto ad un intervento chirurgico per salvargli la zampa. A breve dovrà essere nuovamente operato e poi lo attende un lungo periodo di fisioterapia per poter recuperare il completo uso dell’arto. Scegli anche tu di stare al fianco di Chicco per regalargli la possibilità di correre ancora e dimenticare il dolore subito.



LA RINASCITA DI BIRILLO, IL CANE “SENZA VOLTO” SEQUESTRATO DALLE GUARDIE ZOOFILE DI BRESCIA

Tale era lo stato di incuria in cui era stato lasciato che non aveva più un volto. Come dimenticare la scioccante foto del cagnolino sequestrato dalle guardie dell’OIPA di Brescia? Recluso al buio, non aveva neanche più le sembianze di un cane: la massa di peli e sporcizia che lo ricopriva gli impediva di vedere e di muoversi. Grazie al tempestivo intervento delle guardie, è stato portato via e curato. A distanza di due mesi Birillo, un incrocio Shih Tzu di tredici anni, si è completamente trasformato: liberato da quella massa orribile, ora può muoversi alla luce del sole e sgambettare felice come dovrebbe fare ogni cane.


DOPO UNA VITA DI SOLITUDINE E DEPRIVAZIONI, RUBINA HA BISOGNO DELL’AIUTO DI TUTTI PER GUARIRE

Il cane è un animale sociale, condannarlo ad una vita di solitudine è uno dei maltrattamenti peggiori che gli si può infliggere. È una sorte che, purtroppo, capita ancora a moltissimi cani, relegati in giardini, cortili o balconi, e privati di ogni contatto sociale. È quello che è successo a Rubina, una dolce nonnina di 12 anni, che viveva dimenticata tra i suoi escrementi su un terrazzo. Infreddolita e denutrita, è stata portata in salvo dagli angeli blu dell’OIPA Pisa e sottoposta d’urgenza a un intervento per rimuovere un tumore alla milza e salvarle la vita.

I CERCAFAMIGLIA: BRONDI

Non è buffissimo il suo sguardo? Brondi è proprio così come lo vedete, un burlone, sempre predisposto al gioco e socievolissimo con le persone. Per lui gli anni non sono passati, si sente ancora un cucciolone, anche se, in realtà, la sua non è una storia molto divertente. Recuperato dalle guardie dell’OIPA di Ravenna, Brondi trascorreva quasi tutta la giornata in solitudine, senza avere le attenzioni di cui aveva un gran bisogno. Lo aiutiamo a trovare una famiglia spiritosa proprio come lui? Insieme si divertiranno tanto e Brondi avrà finalmente quello che aspetta da una vita: un amico con cui giocare! Taglia medio-grande, 5 anni, Brondi vi conquisterà con la sua simpatia

CAMPAGNA SOCI 2020

Da oltre trent’anni abbiamo scelto di stare accanto agli ultimi, di essere la loro voce e la loro forza, ma è solo grazie a chi non vuole arrendersi al male che lo circonda e decide di essere parte di un cambiamento tangibile, se riusciamo ad essere sempre più forti.

È questa forza che ci guida quando ci imbattiamo in situazioni che straziano anima e cuore e ci permette di essere il sostegno di cui gli animali in difficoltà hanno un bisogno spesso vitale.

Iscriviti all’OIPA per credere, come noi, che solo chi è così folle da pensare di cambiare il mondo, lo cambia davvero.

BOMBONIERE SOLIDALI PER GLI ANIMALI

Vivi i tuoi momenti speciali con le nostre bomboniere solidali per gli animali.

Tutte le quote da versare per ottenere le bomboniere solidali dell’OIPA verranno utilizzate dall’associazione per il sostegno delle proprie campagne animaliste.

Grazie ad adesioni, offerte e ordine del materiale, l’OIPA ha potuto portare avanti la propria mission ottenendo svariati successi nella difesa degli animali.

29 febbraio – 1 marzo
Pisa
Vegan Days Festival

info@oipa.orgwww.oipa.org

 

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *