Legge sull’omofobia, Gay Center: “Nessun sostegno a testi senza tutela delle vittime”

Legge sull’omofobia? Attendiamo di vedere il testo base, nessun sostegno a testi senza tutela delle vittime

E’ stata calendarizzata alla Camera per il 31 Marzo la legge contro l’omotransfobia.

Purtroppo ad oggi non conosciamo ancora il testo, ma analizzando gli attuali testi presentati,  rileviamo che nessun diritto effettivo viene dato alle vittime. I centri antiviolenza e le case rifugio non sono garantite con gli attuali testi, e nella migliore delle ipotesi dipenderanno dal Ministro dell’Economia di turno,  quindi senza nessuna garanzia di continuità.

Ricordiamo poi che neanche il reato di propaganda d’odio viene garantito, reato oggi punito per chi istiga odio contro le persone di religione differente, come con la legge sul vilipendio alla religione, o contro le persone di differente etnia, colore della pelle, etc, come con la legge Mancino.

Le attuali proposte, nelle migliore delle ipotesi, forniscono solo l’aggravante della pena per i reati di omofobia e poco altro,  lasciando così le vittime sole e senza un sostegno concreto. Facciamo appello alla sensibilità dei parlamentari per una legge che aiuti veramente le vittime, e non per avere solamente un titolo di giornale.

Fabrizio Marrazzo, Portavoce Gay Center

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.