Il virologo Kekulé: “L’attuale virus pandemico non è quello di Wuhan, ma del nord Italia”

“Il virus che si diffonde in tutto il mondo in questo momento non è il virus di Wuhan. È il virus del nord Italia ”: questa la frase citata dal conduttore Markus Lanz dalla pubblicazione del noto virologo Alexander Kekulé. Quando Lanz gli ha chiesto cosa volesse dire, il 62enne ha, poi, spiegato: “È vero che il virus attualmente è una variante che in realtà è comparsa solo nel nord Italia”.

In gennaio si è verificata un’epidemia non rilevata del virus originale per diverse settimane. Fino a quando non è stato scoperto alla fine di febbraio, il virus ha avuto abbastanza tempo per cambiare geneticamente. Ora è più contagioso della variante originale di Wuhan.

Kekulé ha continuato: “Attualmente, il 99,5 per cento di tutti i casi nel mondo può essere ricondotto geneticamente al virus del nord Italia. Anche i casi attuali in Cina sono reimportazioni dall’Europa e dal resto del mondo”. Lanz ha chiesto ancora al virologo: ‘Hanno ragione i cinesi quando dicono che noi europei siamo responsabili della pandemia globale?’ “No”, ha risposto Kekulé, che ha precisato: “il virus si sarebbe diffuso anche nel resto del mondo. La differenza è che a Wuhan non sapevi con che cosa avevi a che fare, mentre nel nord Italia c’erano già avvertimenti dalla Cina, ma questi sono stati ignorati per molto tempo. In Cina, invece, il virus originale sarebbe stato ‘sotto controllo a un certo punto’ utilizzando ‘metodi che qui non abbiamo preso in considerazione'”.

Il virologo Kekulé: “Il virus che si diffonde in tutto il mondo in questo momento non è quello di Wuhan, ma del nord Italia” – World Affairs – L’Antidiplomatico

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi