[Superando.it] Una collezione di moda disegnata anche da giovani con sindrome di Down

Volontaria dell’AIPD di Pisa (Associazione Italiana Persone Down), Lisa Orsini è una studentessa in Fashion Design presso l’Istituto Modartech di Pontedera, che ha presentato la collezione denominata “An Extra Chromosome of Love”, realizzata anche con la partecipazione attiva all’ideazione dei modelli da parte di tre persone con sindrome di Down (la sorella Daniela, Irene Vettore e Lorenzo Viegi), che in autunno a Milano parteciperanno a una sfilata all’interno dell’evento “Fashion Graduate Italia”, indetto dalla Camera Nazionale della Moda Italiana
(continua…)

Giovani con disabilità alla scoperta di duemila anni di storia
Nell’àmbito del progetto “DAILA” (Disabilità, Autonomia, Inclusione, Laboratorio, Abitazione), I giovani con disabilità della Cooperativa toscana Briccole Special, hanno vissuto un’esperienza unica tra le Alpi Apuane, alla scoperta dei marmi pregiati di Carrara, toccando con mano la conoscenza di duemila anni di storia, di storia dell’arte e di vita sociale vissuta dai lavoratori del territorio. Un’esperienza all’insegna della fruibilità e dell’accoglienza solidale, che ha confermato come la cultura non abbia e non debba avere barriere
(continua…)

La vacanza di un cliente con disabilità
«Come fare – scrive Giuseppe Fornaro – per rendere realmente accessibile una meta turistica e far sì che il cliente con disabilità possa andare in vacanza senza incontrare ostacoli? Innanzitutto non basta che sia accessibile solo il punto d’arrivo e anche quando ci si trova di fronte a situazioni definite come accessibili, ricordare che la disabilità non è standard. Importante, in ogni caso, è vivere la vacanza come un’avventura, senza dimenticare le difficoltà che si possono presentare e, se serve, chiedere assistenza in modo corretto a chi si ha intorno»
(continua…)

Ma quanto costa una disabilità?
Comprare o noleggiare una handbike, magari per partecipare a una bella manifestazione in Toscana, acquistare un autoveicolo adattato e prima ancora dotarsi di tutti i documenti necessari per arrivare alla patente di guida, dovendola poi sin troppo spesso rinnovare: «Ma quanto costa tutto ciò – chiede e si chiede Grazie Martin – alle persone con disabilità e alle loro famiglie?». «E le agevolazioni sono davvero adeguate per coprire i costi? Purtroppo la risposta a quest’ultima domanda è quasi sempre negativa»
(continua…)

L’Acquario di Napoli, accessibile alle persone con disabilità motoria
«Chiuso da diversi anni – scrivono Adele Fiorenza e Angelo Fusillo, promotori del blog “COMMA 2. Turismo accessibile in Campania e nel mondo” -, l’Acquario di Napoli, struttura dalla storia più che centenaria, è stato riaperto al pubblico nel giugno scorso nella sua nuova veste. Oggi è pienamente accessibile alle persone in sedia a rotelle ed è dotato di impeccabili servizi igienici attrezzati per persone con disabilità. L’accesso è gratuito per queste ultime e a prezzo ridotto per l’accompagnatore»
(continua…)

Persone con disabilità in aereo vicine all’accompagnatore (e senza costi in più)
Un provvedimento emanato in luglio dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ed entrato in vigore dal 15 agosto, impone a tutte le compagnie aeree operanti in Italia, sin dalla fase di prenotazione e acquisto del biglietto aereo, di garantire alle persone con disabilità o con ridotta mobilità assistite da un accompagnatore l’assegnazione di posti vicini all’accompagnatore, senza alcun costo aggiuntivo e nella medesima classe. Laddove non sia possibile, i passeggeri devono essere seduti nella stessa fila di sedili o a non più di una fila di sedili di distanza dall’accompagnatore
(continua…)

Essere donne con disabilità e microimprenditrici in Palestina
Sono donne palestinesi. Vivono in Cisgiordania, nei Territori Occupati, in una situazione economica e sociale a dir poco precaria e ancora più grave per le fasce maggiormente vulnerabili della società, tra cui le donne con disabilità o le madri di figli con disabilità. Ora però, grazie al progetto di cooperazione “Let’s start up”, gestito dall’organizzazione EducAid, tredici di quelle donne palestinesi hanno avviato nel proprio territorio dodici microimprese sociali che gestiscono autonomamente e molte di loro hanno coinvolto nell’attività anche i figli con disabilità. Andiamo a conoscerle
(continua…)

Il “Decreto Sostegni Bis” e i docenti di sostegno
Convertito in Legge alla fine di luglio, il cosiddetto “Decreto Sostegni Bis” riserva grande attenzione al settore della scuola e in particolare all’inclusione scolastica. Proprio al tema della stabilizzazione dei docenti di sostegno il Centro Studi Giuridici HandyLex dedica un ampio e dettagliato approfondimento di cui suggeriamo senz’altro la consultazione
(continua…)

Quello sfregio al murale di Franco Bomprezzi, “Giusto della Disabilità”
I “fedelissimi” di «Superando.it» ben sanno che Franco Bomprezzi ne è stato direttore responsabile fino alla sua scomparsa. Per chi invece non ha avuto la fortuna di conoscerlo, crediamo basti riproporne il “Decalogo della buona informazione sulla disabilità”. Lo scorso anno il “Festival delle Abilità” di Milano aveva onorato Franco quale “Giusto della Disabilità”, con un murale che qualche settimana fa è stato deturpato da ignoti, “in nome della libertà”… A scrivere di quel triste episodio è Antonio Giuseppe Malafarina, caro amico di Bomprezzi, un altro dei tanti che lo riteneva un maestro
(continua…)

La redazione di Superando.it

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi