[Superando.it] Ma per l’autismo a basso funzionamento serve uno sforzo creativo più grande!

«Superando il meccanismo perverso della generalizzazione confortante – scrive Maurizio Ferrari – anche i ragazzi e le ragazze con autismo a basso funzionamento (e con disabilità complesse) meritano uno sguardo diverso, un coraggio di sperimentare che scongiuri il pericolo di cadere nel custodialismo. E alla classe politica e dirigente diciamo che se per i giovani con autismo a medio-alto funzionamento c’è bisogno di cento, mille progetti come “PizzAut” (o altre iniziative analoghe), per quelli a basso funzionamento serve uno sforzo creativo altrettanto grande, se non addirittura di più»
(continua…)

A Malagoli e Bertolasio la vittoria nel motociclismo paralimpico
È stato il circuito romano di Vallelunga a decretare i vincitori dell’ottava “Octo Cup”, il campionato italiano di motociclismo paralimpico nato nel 2014 per volere dell’Associazione DD-Diversamente Disabili. E a salire sul gradino più alto del podio nelle categorie 1000 e 600 cc sono stati rispettivamente Emiliano Malagoli e Samuele Bertolasio
(continua…)

50 anni per l’ANFFAS di Crema: dalle radici al futuro
Annunciate all’inizio di ottobre e culminate in una grande festa di cucina e solidarietà quale la dodicesima “PolentAnffas”, le varie iniziative promosse dall’ANFFAS di Crema in Lombardia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), per celebrare il cinquantesimo anniversario dalla propria fondazione, prevedono ora, per il 13 novembre, il convegno intitolato “ANFFAS Crema. 50 anni di storia. Dalle radici al futuro”
(continua…)

Anche nel Veneto nasce la Consulta Malattie Neuromuscolari
Dopo quelle di Piemonte e Valle d’Aosta, Toscana, Sardegna, Emilia Romagna, Liguria e Lazio, nasce anche la Consulta Malattie Neuromuscolari del Veneto, alla base della quale vi sono quattordici Associazioni del territorio, che hanno avvertito «la necessità di colmare la carenza assistenziale e informativa nell’àmbito delle malattie neuromuscolari rare, manifestatasi con maggiore evidenza durante la recente pandemia, che ha colpito prevalentemente le categorie più fragili». L’obiettivo è segnatamente quello «di costruire una giusta rete di riferimento su tutto il territorio regionale»
(continua…)

Come deve lavorare un bravo speaker di audiodescrizioni
Come dovrebbe essere speakerata un’audiodescrizione? Qual è la voce giusta? E come lavora il bravo speaker di audiodescrizioni? Dopo avere trattato in un precedente intyervento il tema dell’audioodescrizione in termini generali, Laura Raffaeli prosegue la sua ricognizione riguardante l’abbattimento delle barriere sensoriali nell’audiovisivo, occupandosi questa volta di speakeraggio dell’audiodescrizione stessa
(continua…)

Laboratori di agricoltura contro la solitudine dei giovani con autismo
Laboratori di agricoltura dedicati a giovani con autismo e tenuti da professionisti (esperti di giardinaggio e maestri di bottega), con il supporto di educatori che seguono tutte le fasi delle attività: consiste in questo il progetto “Farm4Autism – Una fattoria per l’autismo”, per supportare il quale la Fondazione Oltre il Labirinto-Per l’Autismo di Treviso ha lanciato in questi giorni la campagna denominata “Aiutaci a sconfiggere la solitudine dei bambini e dei ragazzi con autismo”
(continua…)

Tutte le novità tecnologiche per l’autonomia delle persone con disabilità visiva
Le ultime novità tecnologiche per la vita indipendente delle persone cieche e ipovedenti, a partire dai dispositivi per la lettura in autonomia, fino agli ausili per la vita quotidiana, saranno al centro della mostra/dimostrazione promossa per il 13 novembre dalla Commissione Ausili, Nuove Tecnologie e Accessibilità dell’UICI di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), in collaborazione con alcune aziende specializzate nel settore
(continua…)

La Convenzione ONU e la condanna di una persona con disabilità intellettiva
La vicenda di un giovane malese con disabilità intellettiva, condannato a morte a Singapore e da 12 anni recluso nel braccio della morte, evidenzia i limiti della stessa Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità Intellettiva, quando uno Stato la ratifica esprimendo delle riserve, come fatto da Singapore 8 anni fa. Al di là poi delle leggi, siamo a fianco di organizzazioni quali Human Rights Watch e Amnesty International, per chiedere un ripensamento immediato sulla condanna inflitta a quel giovane, e per far sì che cessino in tutto il mondo orrori come quello da lui vissuto
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi