[Superando.it] Facilitare i percorsi di studenti/studentesse con disabilità che praticano sport

Cofinanziato dall’Unione Europea, “ParaLimits” è un progetto sulla cosiddetta “Dual-Career”, per coniugare cioè l’impegno sportivo con quello dello studio, che intende tracciare le linee guida affinché gli istituti universitari europei facilitino i percorsi formativi degli studenti e studentesse con disabilità che praticano sport. In rappresentanza dell’Italia vi partecipa l’Università di Roma Foro Italico e in questa fase è stato lanciato un questionario, cui diamo ben volentieri visibilità, finalizzato a raccogliere le esperienze degli atleti-studenti/atlete-studentesse con disabilità
(continua…)

“Totò Cascio” da “Nuovo Cinema Paradiso” alla retinite pigmentosa
“A occhi aperti” è un cortometraggio di Mauro Mancini, realizzato da RAI Cinema per la Fondazione Telethon, il cui protagonista è Salvatore “Totò” Cascio, divenuto celebre quando interpretò il bimbo di “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore, film già premio Oscar. La successiva storia di Cascio è stata condizionata dalla retinite pigmentosa, degenerazione genetica che comporta la perdita quasi totale della vista e che gli ha compromesso la carriera che sognava nel cinema. “A occhi aperti” verrà presentato il 25 novembre durante una conferenza stampa rivolta ai soli organi d’informazione
(continua…)

Fratelli e sorelle di persone con disabilità: un seminario in rete
«La storia raccontata in prima persona da una terapeuta e sorella di una persona con disabilità, che racconta le aspettative e il bisogno di comprensione di chi vive accanto a un fratello con disabilità»: così avevamo presentato a suo tempo il libro di Giulia Franco “Il guanto di mio fratello. La disabilità raccontata ai bambini”, Quell’Autrice e quello stesso libro saranno ora i protagonisti del seminario in rete (webinar) denominato “Fratelli e sorelle di persone con disabilità. Informazioni ed esperienze di disabilità nelle famiglie”, promosso per il 20 novembre dall’editore il Prato
(continua…)

Combattere tutti quel protocollo europeo che minaccia i diritti umani
L’unica forma di trattamento che vieta esplicitamente è la cosiddetta “lobotomia”, ma non vieta la “terapia” elettroconvulsiva, né tanto meno la segregazione o le costrizioni: basterebbe questo per far capire la necessità della più ferma opposizione possibile a quel Protocollo Aggiuntivo alla Convenzione sui Diritti Umani e la Biomedicina del Consiglio d’Europa (Convenzione di Oviedo), che rischia di essere approvato. Ma l’opposizione c’è ed è ampia, a livello internazionale e nazionale, vedendo in prima fila nel nostro Paese il FID (Forum Italiano sulla Disabilità) e la Federazione FISH
(continua…)

A noi piace che la storia di Said sia accessibile a tutti e tutte!
Sarà presentato domani, 18 novembre, alla Biblioteca Chiesa Rossa di Milano, nell’àmbito della manifestazione “Bookcity Milano”, “A Said piaceva il mare”, INbook di Roberto Parmeggiani appena pubblicato dalla casa editrice La Meridiana. Gli INbook sono libri in simboli realizzati per agevolare l’accessibilità delle opere testuali ad un pubblico di lettrici e lettori giovani-adulti con disabilità linguistiche o cognitive fino ad ora non raggiunti da alcun editore. Anche l’evento di presentazione è stato pensato con criteri di inclusività
(continua…)

Covid Life
Una persona sorda e una udente costrette a convivere rinchiuse in un appartamento ventiquattr’ore su ventiquattro, durante il momento peggiore della pandemia: sapranno adattarsi e reinventarsi? Andrà davvero tutto bene?: è la storia di “Covid Life”, il nuovo spettacolo in LIS (Lingua dei Segni Italiana) e in italiano, nato da un’idea originale di Dario Pasquarella, regista, attore sordo e anche fondatore del Teatro Sordo LIS, che verrà portato in scena dal 19 al 21 novembre a Roma da Arte&Mani Deaf Italy, compagnia che si occupa ormai da anni di Teatro Sordo LIS
(continua…)

3 Dicembre: le persone con disabilità protagoniste in un nuovo mondo
“Leadership e partecipazione delle persone con disabilità alla creazione di un mondo inclusivo, accessibile e sostenibile dopo la pandemia da Covid”: è il tema scelto dalle Nazioni Unite per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre prossimo, nel segno della “Strategia ONU per l’inclusione della disabilità”, lanciata nel 2019 e del primo rapporto completo presentato lo scorso anno dal segretario generale dell’ONU Guterres, sui passi compiuti dal sistema delle stesse Nazioni Unite, per integrare l’inclusione della disabilità e attuare concretamente quella Strategia
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi