“Vietare il riconoscimento facciale” – petizione on line di Amnesty International

Il 26 gennaio 2021 Amnesty International ha lanciato Ban the Scan,una campagna globale, per vietare l’uso di sistemi di riconoscimento facciale, una forma di sorveglianza di massa che viola il diritto alla privacy e minaccia i diritti alla libertà di riunione pacifica e di espressione, all’uguaglianza e alla non discriminazione.

Durante la pandemia di Covid-19, l’uso di queste tecnologie si è intensificato ed è ora a rischio di essere normalizzato in tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana. Queste pratiche pericolose e discriminatorie violano i diritti fondamentali e possono dissuadere i cittadini dall’esercitare il loro diritto di protesta. Questo deve finire!

FIRMA LA PETIZIONE

 

Dopo New York,la 2a parte della campagna Ban the Scan si concentra su Hyderabad in India, una delle città più monitorate al mondo, dove è in costruzione un enorme centro di elaborazione dati di sorveglianza. L’India ha invitato diverse società straniere a dotarsi di tecnologia di riconoscimento facciale. Dato il pericolo che queste tecnologie rappresentano per i nostri diritti e le nostre libertà fondamentali, aiutaci a chiedere a queste aziende di chiedere loro di fermare la vendita di sistemi di riconoscimento facciale!

SFIDO LE AZIENDE

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi