Oipa: “Per Natale non acquistare un cucciolo, ma adottalo dai canili e gattili”

Comparotto: «Gli animali non sono oggetti. Un animale adottato per amore da un rifugio non sarà mai maltrattato o abbandonato»

I canili e i gattili sono pieni anche di esemplari di razza abbandonati dopo acquisti impulsivi o poco meditati, fatti soprattutto in occasione del Natale. Un animale adottato per amore da un rifugio non sarà mai maltrattato o abbandonato. Questo il messaggio della campagna natalizia dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) accompagnata dallo slogan Ti pentirai di un acquisto impulsivo. Ma amerai un’adozione responsabile.

Adottare da un canile o da un gattile è anche un modo di contrastare il crudele traffico illegale di cuccioli che arrivano soprattutto dall’Europa dell’Est al termine di viaggi estenuanti in condizioni assai penose. Gli animali, per lo più cani, arrivano in Italia dopo lunghi viaggi nascosti in furgoni e Tir, stipati in scatole e gabbie senza cibo né acqua. La mortalità di questi sfortunati cuccioli è molto alta, essendo stati strappati troppo presto alle loro madri, povere fattrici, e messi in viaggio senza controlli veterinari né vaccinazioni. I cagnolini che arrivano clandestinamente dall’Europa dell’Est hanno falsi pedigree e documentazione contraffatta. Non mancano casi di cani venduti come cani di razza, ma che non lo sono. Grazie ai sempre maggiori controlli delle forze dell’ordine aumentano i sequestri, ma questo crudele traffico – che viaggia anche online – non si ferma.

«Alcuni commercianti per guadagnare di più fanno da tramite tra i trafficanti e i compratori, che spesso non conoscono la reale provenienza dei cuccioli», spiega il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto. «Anche per questo lanciamo una campagna di sensibilizzazione affinché a Natale non si acquistino cuccioli ma si adottino cani e gatti ospitati nei rifugi. Gli animali non sono oggetti e, quando diventano un regalo da mettere sotto l’albero, talvolta chi li riceve non è preparato o non sa davvero cosa implichi avere in casa un familiare con la coda. In vista del Natale lo diciamo con forza: gli animali non sono oggetti da regalare».

I volontari dell’associazione in estate si trovano ogni anno a soccorrere animali molto giovani probabilmente acquistati in occasione del Natale o dell’Epifania. Insomma, un cane o un gatto comprato e regalato a Natale può diventare un randagio a Ferragosto. Chi apre la sua casa a un amico con la coda deve sapere che un animale è per sempre e che va amato e accudito non solo quando è un tenero cucciolo. Per questo l’Oipa lancia in vista delle feste un accorato appello: non comprate cuccioli da regalare, né a Natale né in altre ricorrenze e ricorda che abbandonare un animale è un crimine punito dal Codice penale.

Se è vero che gli animali possono colmare un vuoto, soprattutto durante questa difficile pandemia, occorre riflettere bene prima di far entrare in casa un cane o un gatto. L’uso strumentale degli animali sempre sbagliato, e non sono mancati casi di persone che hanno acquistato un cane solo per poter uscire di casa durante il lockdown per poi liberarsene.

Se si vuole adottare un animale, lo si può fare recandosi nei canili o nei gattili o rivolgendosi ai volontari delle associazioni animaliste, che potranno seguire l’adozione con adeguati controlli.

6 dicembre 2021

 


 

Newsletter OIPA del 6 dicembre 2021

STAVANO MORENDO IN UNA BUSTA DI PLASTICA: TRE CUCCIOLI SALVI SOLO GRAZIE AL TEMPISMO DEI VOLONTARI DELL’OIPA DI FLORIDIA (SR)

In Italia l’abbandono è un reato, ma evidentemente la legge non basta a fermare chi non si ferma neanche davanti a delle vite innocenti, gettate a morire senza pietà. Questi tre cuccioli stavano morendo in una busta di plastica e solo il tempismo dei volontari dell’OIPA di Floridia li ha salvati. Non è facile garantire loro la sopravvivenza, i piccoli richiedono attenzioni continue, bisogna garantirgli pasti ogni due ore, verificare che abbiano mangiato a sufficienza, farli evacuare. Accudirli e allattarli comporta grande impegno e sacrificio, ma anche noi possiamo aiutarli a distanza. Con un piccolo contributo o con del cibo possiamo garantire loro un futuro.

ANCHE PER CINGOLANI IL LUPO È CATTIVO? OIPA: «INVECE DI PARLARE DI ABBATTIMENTI, IL MINISTRO TUTELI E VALORIZZI LA BIODIVERSITÀ»

«Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, invece di prefigurare deroghe per la cattura e l’abbattimento delle specie protette, come il lupo, dovrebbe pensare e agire per la tutela della biodiversità». Questa l’osservazione del presidente dell’OIPA, Massimo Comparotto, riguardo a quanto affermato dal ministro nel rispondere a un’interrogazione sul tema della gestione del lupo. L’OIPA ricorda che è stato dimostrato dalla ricerca scientifica come gli abbattimenti selettivi e, più in generale, la caccia, rafforzino le specie invece di contenerle e auspica che il ministro Cingolani protegga le specie animali anche in una visione “green” del nostro territorio.

LA STRUGGENTE REALTÀ DEI RANDAGI IN SRI LANKA. LA NUOVA DELEGAZIONE DELL’OIPA INTERNATIONAL È PRONTA A DARE IL VIA A UNA CAMPAGNA IN AIUTO DEI CANI E GATTI DI STRADA. AIUTIAMOLI!

Uno dei maggiori problemi in Sri Lanka è l’enorme numero di animali randagi che girovagano per le strade, se ne stimano più di 3 milioni. Questi animali soffrono di fame, non hanno un riparo, sono malati e spesso feriti e il loro numero continua a crescere perché i proprietari non sterilizzano e non vaccinano abbandonando poi le cucciolate indesiderate. Vista la gravità della situazione, l’OIPA International è felice di annunciare la sua nuova delegazione in Sri Lanka che, offrendo vaccinazioni e sterilizzazioni, si augura di contribuire attivamente alla gestione della popolazione dei randagi riducendo anche il rischio di malattie come la rabbia. L’OIPA Sri Lanka è pronta a far partire una campagna per riuscire ad aiutare il maggior numero possibile di animali, ma per raggiungere l’obiettivo c’è bisogno anche del nostro aiuto.

LA VITTORIA DI LUNA: DI NUOVO LIBERA DI CAMMINARE, ORA ASPETTA UNA FAMIGLIA CON CUI PASSARE IL RESTO DELLA VITA

Ricordate la bellissima Luna? Giovane randagia abituata a vivere libera e monitorata dai volontari dell’OIPA di Alcamo, in provincia di Trapani, era stata trovata a terra completamente paralizzata. Colpita da una malattia neuromuscolare che le impediva di muovere tutti e quattro gli arti, era stata sottoposta ad un percorso fisioterapico mirato e, passo dopo passo, ha incredibilmente recuperato la motilità e l’autonomia. Ora che è tornata libera di camminare, Luna, cagnolona molto affettuosa e socievole, cerca una famiglia con cui passare il resto della vita.

UN AIUTO NON SI NEGA A NESSUNO, SOPRATTUTTO SE SI TRATTA DI SALVARE UNA VITA. UNISCITI ANCHE TU AL PROGETTO VIRGINIA, AIUTACI A CURARE NENA

Nei giorni più freddi, quelli che ci avvicinano al Natale, la vita di strada per i clochard e i loro cani si fa ancora più problematica e oltre alla fatica di sfamarsi, arriva anche la difficoltà di sopravvivere ai rigori invernali. Quando poi a tutto questo si aggiunge anche la malattia, le risorse cui attingere vengono a mancare del tutto, perché non esiste un ente preposto che si faccia carico di fornire assistenza sanitaria gratuita agli animali dei clochard. Per aiutarli i volontari dell’OIPA di Milano e Monza Brianza intervengono con il “Progetto Virginia” che ha portato supporto a Nena, una bellissima cagnolona di circa 5 anni colpita da piometra, una grave infezione dell’utero che senza un intervento urgente, l’avrebbe portata alla morte. Anche noi possiamo restituirle il sorriso sostenendo le sue cure.

 

I CERCAFAMIGLIA: TOBI

Tobi, 7 anni di dolcezza ed esuberanza canina. Utilizzato per la ricerca dei tartufi, ha trascorso tanti mesi a catena, ma grazie all’intervento delle guardie dell’OIPA di Ravenna, è stato ceduto in custodia ad una volontaria. Socievole, solare e simpaticissimo, Tobi va d’accordo con tutti i suoi simili e cammina tranquillo al guinzaglio. Verrà ceduto in regola con le prassi sanitarie. Aiutiamolo a trovare una famiglia che possa amarlo e rispettarlo!

Guarda il video e scopri come adottarlo


FESTEGGIAMO LA GIORNATA MONDIALE DEL VOLONTARIATO

Anche se è passato un giorno, vogliamo ricordarlo, perché i volontari sono la vera ricchezza e il pilastro del nostro paese. Il 5 dicembre si celebra la giornata mondiale del volontariato, dedicata a tutti coloro che donano quanto hanno di più prezioso, il tempo; ma non solo quello, insieme alle proprie ore, riversano anche lavoro, capacità, forza e amore. Il volontariato è un sostegno fondamentale per tutte le associazioni: grazie ai suoi “angeli blu”, l’OIPA ha potuto, nel corso di 40 anni di attività, ottenere preziosi risultati a difesa dei diritti animali. È merito loro se ogni giorno molti esseri viventi vengono salvati, nutriti, curati, fatti adottare o reimmessi nel proprio habitat ed è per questo che nel calendario e nelle agende 2022, gli è stato dedicato l’intero mese. Grazie a tutti coloro che sostengono l’OIPA, con le offerte e con il proprio tempo!

Ordina i nostri calendari e agende!

8, 10, 11 e 12 dicembre
Parma, Centro. Comm.le Eurosia
Pacchetti natalizi
8 dicembre
Pandino (CR)
Mercatini di Natale11 dicembre
Firenze
Mercatini di Natale11 dicembre
Inzago (MI)
Mercatino di Natale11 dicembre
Roma
Mercatino di Natale14 dicembre,
Brugherio (MI)

 

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi