Casa del Sole Tv

La settimana de La Casa Del Sole TV

Cari Cacciatori di Verità, Mosca chiede garanzie “legalmente vincolanti” contro l’allargamento della NATO a Georgia e Ucraina e contro il dispiegamento di armi offensive a ridosso del territorio russo.

Email Image

 

“In caso di assenza di risposta della NATO e degli Stati Uniti alle richieste di garanzie di sicurezza, seguirà da parte di Mosca una risposta militare”. L’Unione europea risponde però con sanzioni alla compagnia militare privata russa Wagner e con la necessità ribadita di introdurre misure politiche ed economiche contro la Federazione Russa nel caso in cui attacchi l’Ucraina, cioè nel caso in cui si difenda nel suo territorio da avanzamenti di truppe NATO e non. La situazione è al fulmicotone. A tal punto che la Russia ha messo il veto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu sulla risoluzione che voleva riconoscere il cambiamento climatico come una minaccia alla sicurezza globale. Mosca si oppone oggi a una criminale narrazione del terrore che vuole mantenere nel panico il genere umano, ed è consapevole che non fermerà il potere oligarchico che ha distrutto la democrazia occidentale. Mosca sa che l’impazzimento economico non si fermerà e che l’unico falò che ora sarà permesso sarà quello dei debiti e dei 30 denari stampati su carte false. Per farlo occorre una guerra e per fare una guerra occorre un nemico. Brzezinski già prima della sua morte era perfettamente consapevole degli oramai raggiunti limiti dalla potenza americana, anche perché gli Stati Uniti si sono lasciati coinvolgere nel labirinto medio-orientale senza ottenere alcun vantaggio, mentre si è destabilizzata l’intera regione. Il che è tanto più grave in quanto non vi è più un sistema internazionale in grado di garantire un “nuovo ordine mondiale” se non quello creato artificialmente dalla fanta-pandemia. Il caos ha fatto però il suo tempo e ora può lasciare il posto alla guerra, ora che i prezzi all’ingrosso tedeschi sono aumentati del 16,6% su base annua, ora che nella nuova Germania di Scholz i prodotti petroliferi sono aumentati del 62,4% in un anno, ora che Angela Merkel non è più Cancelliera e non può così nè mediare con Putin nè trattenere i falchi e gli avvoltoi che si nutrono di sangue, meglio se quello del popolo.

 

Per sostenerci:

☀️https://casadelsole.tv/sostienici/
☀️PayPal: https://www.paypal.com/paypalme/casadelsoletv
☀️IBAN: IT63P0326822300052392596590 SWIFT: SELBIT2BXXX (c/c intestato a La Casa Del Sole Edizioni)

Ci vogliono prede del mainstream, ci avranno Cacciatori di Verità!

Clicca sulle immagini per vedere i video!

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi