Newsletter OIPA del 10 gennaio 2022

Papa Francesco è tornato sul tema degli animali domestici che a suo avviso sostituirebbero i figli, contestualmente ricevendo i rappresentanti di un circo che usa animali di specie selvatiche come tigri, leoni ed elefanti…

PER IL PAPA L’AMORE E L’IMPEGNO PER GLI ANIMALI ESCLUDE QUELLO PER I FIGLI. OIPA: «CHI SENTE CHE LA VITA È SACRA AMA LA VITA AL DI LÀ DELLE SPECIE»

Papa Francesco è tornato sul tema degli animali domestici che a suo avviso sostituirebbero i figli, contestualmente ricevendo i rappresentanti di un circo che usa animali di specie selvatiche come tigri, leoni ed elefanti, raffigurati nei suoi manifesti pubblicitari, tenendoli in cattività e addestrandoli per intrattenere un pubblico inconsapevole. «I cani e i gatti prendono il posto dei figli. Fa ridere ma è la verità», ha detto il pontefice. «È strano pensare che il papa consideri l’amore nelle nostre vite limitato quantitativamente, e che dandolo a qualcuno lo si tolga ad altri», commenta l’OIPA attraverso il suo presidente, Massimo Comparotto. «Forse il pontefice non conosce gli enormi sacrifici che i volontari sopportano pur di salvare vite altrimenti ignorate dalle autorità e dalle istituzioni, nonostante le leggi e i regolamenti prevedano che queste se ne debbano fare carico. È evidente che per Francesco la vita animale è meno importante della vita umana. Ma chi sente che la vita è sacra ama la vita al di là delle specie».

SALEM, GATTINO DI 4 MESI TROVATO IN CONDIZIONI CRITICHE: AIUTIAMOLO INSIEME AI VOLONTARI DELL’OIPA DI LAMEZIA TERME

Salem è un gattino di circa 4 mesi che ê entrato nella famiglia dell’OIPA di Lamezia Terme a fine settembre, ennesimo figlio dell’abbandono. Con temperatura molto bassa, con probabile deficit neurologico, il corpicino infestato da parassiti interni e un peso irrisorio per la sua età. Ricoverato d’urgenza, si era ripreso grazie alle cure, ma poco tempo fa ha avuto una ricaduta. Subito ricoverato, vengono effettuati gli esami del sangue e Salem presentava di nuovo temperatura molto bassa e globuli bianchi elevati. É molto abbattuto, va imboccato, non si muove, ma la speranza è che il nostro piccolo guerriero superi anche questa battaglia. Per continuare ad aiutarlo gli Angeli blu chiedono l’aiuto di tutti. Le spese veterinarie sono tante e lo stato di Salem va approfondito con ulteriori esami.

IERI DEPERITO E AFFAMATO, OGGI FELICE E IN SALUTE CON LA SUA NUOVA FAMIGLIA: LA VITA DI MIKE È CAMBIATA CON L’AIUTO DI TUTTI

Pesava solo 16 kg ed era quasi arrivato alla cecità: non si sa se stesse aspettando proprio chi l’aveva tradito, ma il dolcissimo Mike non voleva muoversi dal punto in cui è stato trovato. Forse scartato da qualche cacciatore, questo giovane cane di circa 3 anni era stato segnalato magrissimo e affamato ai volontari dell’OIPA di Avellino. Affetto da una grave forma di leishmaniosi Mike era gravemente denutrito. Gli Angeli blu dell’OIPA di Avellino non ci hanno pensato due volte a metterlo in salvo e finalmente dopo due anni di attesa, Mike, che nel frattempo era tornato in forze grazie alle cure ricevute, ha trovato una famiglia splendida. Vederlo rinato è una gioia per gli Angeli blu, una soddisfazione che riempie il cuore e ripaga di tutto l’impegno sostenuto per aiutarlo. Grazie di cuore a tutti coloro che sono stati solidali con lui!

GLI ANGELI BLU DI CASTELVETRANO SALVANO UN’ANZIANA SEGUGINA ABBANDONATA AL SUO DOLORE

Buttata via anziana e ammalata, senza nessuna pietà per la sua sofferenza: gli Angeli blu dell’OIPA di Castelvetrano l’hanno chiamata Monica e non appena l’hanno vista sola per strada, infreddolita mentre si lamentava per il dolore, l’hanno immediatamente messa in sicurezza e portata al caldo. Purtroppo, dopo un’accurata visita veterinaria, il quadro clinico emerso è risultato molto critico. La cagnolina, infatti, oltre a risultare positiva all’erlichia, è stata trovata affetta da un tumore mammario bilaterale molto esteso, ma i veterinari nutrono forti dubbi sul fatto che la cagnetta possa superare un decorso operatorio. Le sono stati riscontrati, inoltre, un tumore nel ginocchio, una macchia nel fegato, possibile principio di metastasi o tessuto necrotico da rivalutare fra un mese. Ora sotto terapia mirata, la cagnolina è ancora molto provata, ma gli Angeli blu dell’OIPA di Castelvetrano stanno facendo il possibile per non lasciarla sola. Aiutiamola anche noi, facciamole sentire la nostra vicinanza.

PILLOLE LEGALI: CANE CHE ABBAIA. SIAMO RESPONSABILI?

Il cane ha il diritto di abbaiare, specie se qualcuno si avvicina al relativo territorio, fa parte della sua natura come riconosciuto anche dalla giurisprudenza.Prestiamo però attenzione se il nostro cane abbaia costantemente, quando lasciato solo o per cause ignote, perché in questo caso molto probabilmente manifesta un malessere che ben può essere risolto con un percorso insieme ad un educatore cinofilo e/o un veterinario comportamentalista. Niente paura, quindi, se il nostro quattrozampe abbaia al rumore del citofono o in altre situazioni particolari, il vicino non potrà contestarci alcunché, ma dobbiamo evitare, anche per il quieto vivere, di arrecare disturbo al condominio con rumori costanti o notturni. Prevenire è meglio che curare, anche per vivere serenamente e in armonia.

UNA CASETTA DI CURA PER ZORRO, MICIO RANDAGIO RECUPERATO CON UN’ENORME FERITA SUL COLLO. AIUTIAMOLO INSIEME AI VOLONTARI DELL’OIPA DI PADOVA

Ricordate Zorro? Recuperato dai volontari dell’OIPA di Padova con un’enorme ferita sul collo, forse causata da uno scontro con un cane di grossa taglia o con un animale selvatico era in cura, accudito all’interno di un gabbione. La convalescenza, però, si sta rivelando più lunga del previsto e Zorro, gatto molto selvatico e difficile da trattare, è diventato molto insofferente alla permanenza nel gabbione, ecco perché gli Angeli blu dell’OIPA di Padova hanno intenzione di aiutarlo acquistando una casetta di degenza più grande, in modo tale che abbia a disposizione più spazio per potersi muovere più liberamente. Aiutiamo gli Angeli blu ad acquistare una casetta più grande per Zorro così da consentirgli di proseguire le cure più serenamente.


PER OGNI CALENDARIO E AGENDA ORDINATI, L’ALTRO È IN REGALO!

Quest’anno l’OIPA ha deciso di dedicare calendari e agende 2022 alle Giornate internazionali di natura e animali, affinché si abbia sempre presente la bellezza del pianeta, la sua fragilità e l’importanza del prendersene cura. Acquistando questo calendario anche tu avrai fatto la tua piccola parte, avrai contribuito a sostenere, tramite noi, gli esseri indifesi con cui dobbiamo e vogliamo convivere in pace e serenità. Ogni giorno del prossimo anno e di tutti gli anni a venire.

L’OIPA proponte una bellissima offerta, per ogni calendario e agenda ordinati, l’altro è in regalo! Approfittane subito! Fino ad esaurimento scorte.

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi