L'”invasione dell’Ucraina”: lo spettacolo pietoso del click baiting dei media occidentali

Tutti (in occidente) prevedono una guerra tra Russia e Ucraina, tranne la Russia e l’Ucraina.

Ormai, il livello dell’informazione, la capacità di analisi e comprensione del cittadino medio europeo e nord americano è totalmente inesistente, precipitato a livelli talmente infimi negli ultimi anni, da non convenire nemmeno più cercare di spiegare l’ovvio. Non capirebbero.

Lasciateli aprire il Corriere e Repubblica, twittare a favore della “democrazia Ucraina” (!!!), contro “l’ingerenza (???) Russa”, salvo poi dimenticarsi di Assange che vive rinchiuso in una galera Inglese per aver informato l’opinione pubblica dei crimini di guerra Nord Americani commessi in paesi stranieri, invasi e distrutti, con falsi pretesi e false notizie.

Non vale nemmeno la pena cercare di mettere ordine in questo finto caos creato ad arte… Ogni giorno assistiamo a invenzioni dirette contro Russia, Cina, Iran, Siria, Corea del Nord e Venezuela… Basterebbe dare a queste menzogne e ai loro autori, italiani e stranieri, la dignità che meritano: l’indifferenza più totale.

Lasciate che Europei e Nord Americani anneghino nel click baiting dei loro giornali, mentre le cancellerie USA e alleate fanno finta di essere ancora rilevanti.

Intanto, il resto del mondo continua a farsi due risate e accelera nel proprio percorso vincente, tracciato in anticipo da tanti di noi già un decennio fa: fine dell’illusione egemonica Nord americana a favore di una reale svolta multipolare.

Federico Pieraccini
13 Febbraio 2022

L'”invasione dell’Ucraina”: lo spettacolo pietoso del clickbaiting dei media occidentali – OP-ED – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi