La Repubblica di Donetsk inizia l’evacuazione di massa verso la Russia

Le autorità dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (DPR) hanno organizzato una massiccia evacuazione centralizzata della popolazione verso la Russia. Lo ha annunciato il leader della Repubblica russofona Denis Pushilin tramite il suo canale Telegram.

Secondo le informazioni fornite da Pushilin, prima di tutto, saranno evacuate donne, bambini e anziani. Il capo della DPR ha parlato anche dell’accordo con la dirigenza russa, secondo il quale i cittadini evacuati saranno collocati nella regione di Rostov.

“Vi chiediamo gentilmente di ascoltare e prendere la decisione giusta. L’uscita temporanea salverà la vita e la vostra salute e dei vostri cari”, ha sottolineato e ha aggiunto che sono già state create tutte le condizioni per un’evacuazione rapida.

Pushilin ha chiesto ai residenti della DPR di mantenere la moderazione e la calma. “Insieme resisteremo e vinceremo”, ha affermato.

Nello stesso discorso, il capo della repubblica ha affermato che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ordinerà a breve ai militari di Kiev di lanciare un’offensiva nel Donbass. Secondo lui, il leader ucraino sta attuando un piano per invadere il territorio della DPR e dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk.

La situazione in Donbass è notevolmente peggiorata il giorno da ieri giovedì 17 febbraio. Kiev e le repubbliche non riconosciute si accusano a vicenda di ripetute violazioni della tregua e bombardamenti sugli insediamenti civili.

La Repubblica di Donetsk inizia l’evacuazione di massa verso la Russia – GUERRE E IMPERIALISMO – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi