Putin: “In Ucraina operavano una decina di laboratori per la guerra biologica guidati dal Pentagono”

Il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato oggi che la Russia non ha intenzione di occupare l’Ucraina, ricordando che le forze ucraine hanno la possibilità di risolvere la situazione senza un’azione militare.

“Alle autorità di Kiev, attraverso diversi canali, per evitare spargimenti di sangue, è stato offerto di non impegnarsi in combattimenti, e semplicemente di ritirare le loro truppe dal Donbass. Non volevano farlo”, ha detto il leader russo. “Voglio sottolineare che l’Ucraina, incoraggiata dagli Stati Uniti e da un certo numero di paesi occidentali, si stava deliberatamente preparando per uno scenario di forza”, ha aggiunto, oltre al fatto che “il regime filonazista di Kiev potrebbe acquisire armi nucleari nel prossimo futuro per attaccare la Russia.”

Putin ha ricordato a questo proposito che l’operazione militare speciale della Russia nel paese vicino rappresenta una risposta alle ostilità a Kiev. “La presenza di truppe russe vicino a Kiev e in altre città ucraine non è correlata all’intenzione di occupare questo Paese. Non abbiamo questo obiettivo”, ha ribadito.

In questo contesto, il presidente russo ha bollato l’attacco con un missile tattico Tochka-U effettuato lunedì dalle forze ucraine nel centro di Donetsk come un “sanguinoso attacco terroristico”. Allo stesso modo, ha denunciato che la comunità internazionale ha ignorato l’attacco: “Come se nulla fosse. Proprio così hanno ipocritamente distolto lo sguardo negli ultimi otto anni, quando le madri del Donbass seppellivano i loro figli, quando uccidevano gli anziani”.

Inoltre, il presidente russo ha precisato che l’Occidente contribuisce alla continuazione della lotta stimolando Kiev con l’assistenza militare. “Ci è anche chiaro che gli sponsor occidentali stanno semplicemente incoraggiando le autorità di Kiev a continuare questo spargimento di sangue. Stanno fornendo loro sempre più lotti di armi, consegnando dati di intelligence, fornendo altri tipi di aiuto, incluso l’invio di consiglieri, soldati e mercenari”.

Tuttavia, ha specificato che l’operazione russa continua ad avanzare “con successo” e secondo i piani precedentemente approvati.

Una “lezione” per il business russo

Allo stesso tempo, Putin ha evidenziato che le sanzioni imposte alla Russia sono un altro tipo di “arma” che “colpisce anche gli stessi europei e americani” e rappresenta una “lezione” per le imprese russe. “Non c’è niente di più affidabile degli investimenti nel proprio paese “, ha detto.

Il presidente russo ha anche sottolineato che, a differenza dei paesi occidentali, la Russia rispetterà i diritti di proprietà. Crede inoltre che, dopo il blocco dei conti russi all’estero, molti paesi inizieranno a convertire le proprie riserve in prodotti, il che aggraverà il deficit.

“Gli Stati Uniti e l’UE hanno annunciato un vero e proprio ‘default’ sui loro obblighi nei confronti della Russia. Ora tutti sanno che le riserve finanziarie possono essere semplicemente rubate”, secondo Putin.

Secondo il presidente russo, la politica antirussa adottata dall’Occidente rappresenta una strategia a lungo termine. “In ogni caso arriverebbe un nuovo pacchetto di sanzioni contro di noi “, ha aggiunto.

Inoltre,  Putin ritiene che l’Occidente cerca di far sembrare che i problemi dei suoi cittadini siano il risultato di “azioni ostili” della Russia. “Tutto è una bugia. La verità è che i problemi attuali affrontati da milioni di persone in Occidente sono il risultato delle azioni delle élite dominanti dei loro stati che durano per anni”, ha concluso.

Un passaggio importante anche sui laboratori biologici. “In Ucraina operava una rete di una decina di laboratori dove, sotto la guida del Pentagono e con il suo sostegno finanziario, venivano svolti programmi di guerra biologica”.

 

La Redazione de L’Antidiplomatico

16/03/2022

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi