Un giornalista l’ha visto coi suoi occhi: in Ucraina ci sono gli americani, e decidono loro

Gli americani sono presenti in Ucraina e si occupano attivamente della guerra contro la Russia. E’ il succo delle affermazioni di Georges Malbrunot, storico corrispondente di guerra del blasonato quotidiano francese Le Figaro, che segue una linea editoriale di centro destra.

Non c’è più bisogno di aspettare che siano svelati i segreti dei sotterranei di Mariupol. Malbrunot  ha trascorso otto giorni in Ucraina per accompagnare tre volontari francesi intenzionati ad arruolarsi nella brigata internazionale. In un’intervista a CNews, ha riferito di averlo constatato con i suoi occhi: sono gli americani a gestire in Ucraina l’arruolamento e l’addestramento dei volontari stranieri. Non si tratta di rappresentanti ufficiali dell’esercito americano, però si tratta di americani che in Ucraina decidono su faccende militari.

Dunque l’Occidente non si limita a rifornire l’Ucraina di armi sempre più letali. Le parole con cui il giornalista francese conclude l’intervista: credevo di essere con le brigate internazionali, mi sono trovato davanti il Pentagono.

Non risultano smentite da parte del Pentagono. Figuriamoci se i russi già non sapevano ciò che Malbrunot ha rivelato. Tuttavia hanno sempre evitato di lanciare a questo proposito pubbliche accuse agli USA. Solo il velo dell’ipocrisia dunque impedisce l’allargamento palese del conflitto e il diretto coinvolgimento degli USA insieme alla NATO e dunque insieme anche a Paesi come l’Italia.

Finora tutte le parti in causa, Russia compresa, hanno tenuto su quel velo, che per definizione è fragile. Fino a quando reggerà?  Ecco comunque il video dell’intervista di Malbrunot con traduzione italiana in sovrimpressione.

In Ucraina, i giornalisti occidentali delle testate mainstream non vanno al fronte. Però Malbrunot almeno è andato in Ucraina: tanti giornaloni si limitano a riempire le cronache con i tweet di Zelensky impastati con i lanci delle agenzie internazionali… E’ andato e insieme ai tre volontari francesi, riferisce, ha scoperto che sono gli americani a decidere chi entra nell’esercito ucraino.

Gli aspiranti volontari e il giornalista si sono trovati davanti un veterano statunitense della guerra in Iraq che ha fornito il suo nome (Malbrunot però non lo ha ripetuto pubblicamente) e che ha detto “Qui comando io, non gli ucraini”.

Più chiaro di così. Gli americani prendono decisioni militari in Ucraina, dunque è come se gli USA fossero già in guerra. Fino a quando converrà tener su il velo di ipocrisia che lo cela?

GIULIA BURGAZZI

14/04/2022

Un giornalista l’ha visto coi suoi occhi: in Ucraina ci sono gli americani, e decidono loro – Visione TV

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi