Roma 30 Aprile, corteo cittadino contro la guerra e il riarmo

Gli USA impegnano per l’Ucraina  800 milioni di dollari in armi pesanti (cannoni munizioni, obici, droni tattici) ; la Germania carri armati antiaerei; Londra invia missili antiaerei e anticarro, cannoni di lunga gittata ritenendo (Heappey) “completamente legittimo” bombardare il territorio russo.

Per la Russia (Lavrov)  “la terza guerra mondiale è un pericolo reale”; di rimando la sottosegretaria di Stato americana (Nuland)  dichiara che “Il ricorso alle armi nucleari? Nessuno può escluderlo”.

Basta guerra Basta riarmo Basta  NATO. Un no che comprende il rischio di guerra mondiale e con l’uso del nucleare. Un rifiuto delle armi che significa rivolgere attenzione al caro vita, alla disoccupazione, al pericolo di profonde fratture sociali e politiche nei nostri quartieri, in Italia e in tutta l’Europa.

Alle ore 16 un corteo da Piazza Balsamo Crivelli (Casal Bruciato) attraverserà la  via Tiburtina per raggiungere via Camesena (Portonaccio) dove si prevede un microfono aperto alle realtà sociali, sindacali e politiche che aderiscono all’iniziativa.

No alla guerra

Comitato tiburtino contro la guerra e il riarmo

facebook No guerra No riarmo

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi