[Superando] Il mio è un diritto!

«La disabilità è un concetto in evoluzione ed è il risultato dell’interazione tra persone con minorazioni e barriere attitudinali e ambientali, che impedisce la loro piena ed efficace partecipazione nella società su una base di equità con gli altri»: da queste parole della Convenzione ONU prenderà le mosse “Il mio è un diritto”, convegno nazionale organizzato per il 13 e 14 maggio ad Ancona dal Centro Papa Giovanni XXIII, per celebrare il proprio 25° anniversario, e che ruoterà proprio attorno ai vari temi della Convenzione ONU e al nuovo approccio alla disabilità da essa fissato
(continua…)

Buoni risultati per quel progetto di inserimento lavorativo dell’ANFFAS Cagliari
Risultati decisamente positivi sia per le persone con disabilità intellettive che per le aziende sono arrivati dal progetto “Metodologie e strumenti di accompagnamento al lavoro di persone con disabilità intellettive”, promosso dalla Fondazione ANFFAS di Cagliari, che ha coinvolto in totale diciannove persone con disabilità intellettiva e relazionale o disturbo dello spettro autistico dieci di loro nell’attivazione di altrettanti tirocini lavorativi, altri nove nel supporto al mantenimento del proprio posto di lavoro
(continua…)

“Yarn Bombing 2022” e la sordocecità: tutti i colori e i fili della solidarietà
«Vogliamo dare vita a un movimento ancora più grande di quello del 2021, per aumentare la consapevolezza e la conoscenza della sordocecità come disabilità unica e specifica a livello globale, ricordando i diritti delle persone sordocieche e promuovendoli in tutto il mondo»: lo dicono dalla Lega del Filo d’Oro, lanciando lo “Yarn Bombing 2022” (letteralmente “bombardamento di filati”), l’iniziativa globale avviata lo scorso anno dalla rete Deafblind International, per rivestire strade, parchi, oggetti e monumenti in un grande patchwork intessuto di tutti i colori e i fili della solidarietà
(continua…)

Nuova presentazione per “Non come prima. L’impatto della pandemia nelle Marche”
«Tanti problemi erano già presenti nel nostro sistema sociosanitario regionale, sfibrato da “tagli”, razionamenti e dall’assenza di una coerente programmazione. Il Covid è stato il detonatore che ha messo in luce la fragilità e le disfunzionalità del sistema. Ma sapremo accoglierne gli insegnamenti?»: lo si scrive nel volume del Gruppo Solidarietà “Non come prima. L’impatto della pandemia nelle Marche”, lettura assai utile anche al di fuori dei confini delle Marche. La pubblicazione sarà ora al centro di una nuova presentazione il 13 maggio, presso l’Università di Macerata
(continua…)

“Rivolti al futuro”, ovvero la 22^ edizione di “Exposanità” a Bologna
“Rivolti al futuro”: dicono molto le parole scelte per lanciare la 22^ edizione di “Exposanità”, la Mostra Internazionale al Servizio della Sanità e dell’Assistenza, che da domani, 11 maggio, a venerdì 13, tornerà a Bologna Fiere, quarantesimo anno delle attività legate all’evento. Dicono del ritorno, dopo il periodo a dir poco complicato legato all’emergenza sanitaria e sociale, ma anche della volontà di sancire, proprio a Bologna, l’avvio di una stagione di riforme dei servizi sanitari, di potenziamento delle reti sociosanitarie, ovvero di un ripensamento complessivo del sistema
(continua…)

Peggio ancora che discriminare è non riconoscere la discriminazione come tale
Se un alunno con disabilità si ritrova ad andare in gita scolastica con un mezzo diverso da quello utilizzato dagli amici e dai compagni, questo non è dovuto alla sua disabilità, ma è una responsabilità di chi non ha ancora imparato ad organizzare servizi inclusivi, un aspetto, questo, da sottolineare, in relazione alla vicenda accaduta in una scuola dell’infanzia nella Provincia di Pisa, perché, a valutare dalle dichiarazioni rilasciate alla stampa locale, i primi a non averlo chiaro sono proprio i soggetti che svolgono una funzione educativa
(continua…)

Legge Europea sui Servizi Digitali e accessibilità: così proprio non va!
«Il testo su cui è stato trovato l’accordo non tutela le persone con disabilità su base di uguaglianza con le altre, perché considera l’accessibilità come una prestazione meramente volontaria, delegata sostanzialmente alla “benevolenza” dei fornitori di servizi digitali»: non usa mezzi termini l’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità, nel giudicare in modo molto negativo l’accordo raggiunto tra il Parlamento e il Consiglio d’Europa sul testo della Legge Europea sui Servizi Digitali, del quale chiede con forza una sostanziale rettifica, prima che venga adottato il testo finale
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi