Putin: “L’Europa impone sanzioni a petrolio e gas russo sotto la pressione del signore americano”

Il presidente della Federazione Russa ha osservato che i politici in Occidente hanno speculato sulla naturale preoccupazione delle persone per lo stato del clima, sottovalutando l’importanza dell’energia tradizionale.

L’Europa sta introducendo sempre più sanzioni nel mercato del petrolio e del gas per ragioni assolutamente politiche e sotto la pressione del signore americano.

Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin in una riunione sullo sviluppo dell’industria petrolifera martedì.

“Oggi vediamo che per ragioni di sola natura politica, a causa delle loro ambizioni e sotto la pressione del signore americano, i paesi europei stanno introducendo sempre più nuove sanzioni nei mercati del petrolio e del gas”, ha detto Putin.

Secondo il presidente russo, “tutto questo porta all’inflazione”, e in Occidente “invece di ammettere i loro errori, stanno cercando i colpevoli dalla parte”.

L’importanza dell’energia tradizionale è stata sottovalutata

I politici in Occidente hanno speculato sulla naturale preoccupazione della gente per lo stato del clima, sottovalutando l’importanza dell’energia tradizionale, ha detto il presidente.

“In effetti, la cosiddetta classe politica in Occidente ha iniziato a speculare sulla preoccupazione assolutamente naturale di molte persone sul pianeta per i problemi climatici”, ha detto. “È abbastanza ovvio che per ragioni di politica interna, hanno iniziato a sopravvalutare le possibilità di energia alternativa e sottovalutare l’importanza dell’energia tradizionale in tutti i suoi settori, compresi gli idrocarburi”.

Come ha sottolineato il presidente, questo costante abuso “è di natura specifica”. “Lo sappiamo meglio di chiunque altro: hanno limitato il finanziamento bancario, le società e la gestione aziendale sono state penalizzate e, a mio parere, ogni sorta di assurdo contenzioso è ancora in corso”, ha spiegato.

Inoltre, non danno la possibilità di sviluppo a nuovi progetti, limitano e creano problemi nel trasporto merci e in tutti quei settori a cui sono necessari “tempestivi finanziamenti”. “Tutto questo è oggi il motivo  principale dei problemi che sorgono nel settore energetico globale e, soprattutto, nel settore degli idrocarburi”, ha affermato Putin.

Il ruolo speciale del complesso del carburante e dell’energia

Putin ha richiamato l’attenzione sul fatto che la Russia, grazie alle sue ricche riserve di idrocarburi, non avrà problemi in futuro, e potrà continuare a svolgere un ruolo significativo nel soddisfare il mercato interno e le esportazioni.

Ha osservato che in tutti gli anni precedenti le autorità russe hanno prestato particolare attenzione all’industria petrolifera: nuove attività sono state sviluppate, la produzione è aumentata e la qualità della raffinazione del petrolio è migliorata. Ciò grazie alle innovazioni introdotte e a tecnologie e servizi digitali rispettosi dell’ambiente.

“Le forniture continue ed affidabili di petrolio russo verso il mercato estero hanno confermato la posizione di leadership della Russia nella fornitura globale di risorse energetiche. E, naturalmente tutte le autorità nazionali e regionali hanno contribuito a raggiungere questo risultato”, ha continuato il presidente russo. Allo stesso tempo, ha affermato che i colleghi dei paesi occidentali si sono comportati in modo completamente diverso.

Eventi in Ucraina

“Tutto ciò che sta accadendo oggi in Ucraina, con nostro grande rammarico, è dovuto alla politica mal concepita del cosiddetto Occidente collettivo”, ha detto il presidente.

Secondo Putin, questi paesi “per decenni hanno ignorato le preoccupazioni di sicurezza assolutamente legittime della Russia e hanno fortemente incoraggiato elementi nazionalisti e neofascisti alla guida di Kiev, hanno trascurato i problemi che si stavano sviluppando nel sud-est dell’Ucraina e, di fatto, per otto anni hanno contribuito alla continuazione delle ostilità lanciate dal regime di Kiev dal 2014”.

MOSCA, 17 maggio. /TASS/

(traduzione e rielaborazione testo: ambienteweb.org – ci scusiamo per eventuali imprecisioni)

Putin: l’Europa impone sanzioni al mercato del petrolio e del gas sotto la pressione del signore americano – Politica – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi