Dal Cremlino: “Le ostilità finiranno se Kiev ordina ai nazionalisti di deporre le armi”

Le ostilità in Ucraina potrebbero finire “entro oggi”, se Kiev ordina ai nazionalisti di deporre le armi, ha detto martedì ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

“La parte ucraina può porre fine a tutto questo prima della fine di questa giornata; è necessario un ordine per le unità nazionaliste di deporre le armi, un ordine è necessario per l’esercito ucraino di deporre le armi; e devono soddisfare tutte le richieste della Russia. Poi tutto finirà prima che la giornata finisca”, ha detto il portavoce, commentando l’osservazione del presidente ucraino Vladimir Zelensky che vorrebbe porre fine alle ostilità prima che arrivi il freddo.

“Tutto il resto sono solo speculazioni del capo di stato ucraino”, ha aggiunto il portavoce.

“Ci orientiamo sulle dichiarazioni fatte dal nostro presidente [Vladimir Putin] che l’operazione militare speciale procede secondo il piano e raggiunge i suoi obiettivi”, ha sottolineato il portavoce.

Alla domanda se la parte russa abbia un lasso di tempo approssimativo per la fine dell’operazione speciale, Peskov ha risposto negativamente.

“No”, ha detto.

MOSCA, 28 giugno. /TASS/

Le ostilità finiranno se Kiev ordina ai nazionalisti di deporre le armi – Portavoce del Cremlino – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi