Operazione militare in Ucraina, Medvedev: “E’ diritto all’autodifesa previsto dall’ONU”

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha dichiarato giovedì che la Russia era in stretta conformità con la carta delle Nazioni Unite quando ha usato il suo diritto all’autodifesa e ha iniziato l’operazione militare per proteggere il Donbass.

“Nel rigoroso rispetto dei valori fondamentali della Carta delle Nazioni Unite, in conformità con l’articolo 51 della carta dell’organizzazione, la Russia ha esercitato il diritto inalienabile all’autodifesa”, ha detto in un discorso al Forum legale internazionale di San Pietroburgo. Medvedev ha detto che una notifica di ciò è stata inviata al segretario generale delle Nazioni Unite e al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

“Lo scopo dell’operazione speciale è quello di proteggere le persone che per anni sono state sottoposte a trattamenti e abusi disumani da parte del regime di Kiev, che ha violato tutti gli standard e le norme possibili”, ha detto il funzionario.

SAN PIETROBURGO, 30 giugno. /TASS/

Medvedev afferma che la Russia nella sua operazione in Ucraina ha usato il diritto sostenuto dall’ONU per l’autodifesa – Russian Politics & Diplomacy – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi