[Sbilanciamoci] In piazza il 23 luglio per la pace

Newsletter n° 679 del 12 luglio 2022

Ucraina: la pace possibile

La guerra rischia di essere archiviata dai media ma di non fermarsi, tra l’assuefazione generale. Il prossimo 23 luglio il cartello di centinaia associazioni e reti della società civile Europe for peace ha lanciato una mobilitazione in tutte le città d’Italia per il cessate il fuoco in Ucraina e per la ripresa dei negoziati tra l’Ucraina e la Russia. L’orizzonte non può che essere quello di una conferenza internazionale di pace per ricostruire le condizioni di una sicurezza comune e condivisa in Europa.
Giulio Marcon

L’Europa delude tutti su gas e nucleare tranne le lobby

Gas ed energia nucleare entrano nella tassonomia verde dell’Unione europea in spregio alla volontà dei cittadini e in soccorso alle lobby francesi e non solo del fossile. Le associazioni ambientaliste impugneranno questa operazione di greenwashing fuori dalla storia in tutte le sedi.
Mariagrazia Midulla

Al Wto vince l’egemonia delle élite: nessun Trips Waiver

Al vertice di Ginevra sul commercio mondiale la dichiarazione finale blinda un accordo che salvaguardia pochi Stati e le loro industrie a scapito dei paesi del Sud del mondo sulla proprietà intellettuale sui vaccini e altro. Vincono le lobby contro il Trips Waiver, multilateralismo in frantumi.
Nicoletta Dentico

Auto ed emissioni nocive: una storia estiva

Il ministro Cingolani, insieme al collega Giorgetti, si è opposto in tutti modi alla soglia del 2035 per la produzione e vendita di auto a energia fossile, una battaglia di retroguardia. Case d’auto e paesi lungimiranti stanno invece velocizzando al massimo la transizione all’elettrico.
Vincenzo Comito

Il risparmio degli italiani e lo sviluppo smarrito

L’Italia ha un’enorme risorsa, il risparmio privato. Un tesoro rispetto ai 270 miliardi di euro del Pnrr, è il 22% superiore al debito pubblico e potrebbe essere utilizzato per creare uno sviluppo sostenibile. Se solo si potenziasse la finanza d’impatto.
Alessandro Messina

La variazione degli investimenti diretti esteri nel mondo

Proviamo ad analizzare un altro aspetto dei processi di globalizzazione, quello relativo all’andamento degli investimenti diretti in entrata ed in uscita a livello globale. La dinamica del fenomeno appare, tra l’altro, significativa di alcuni importanti mutamenti in atto nel mondo.
Vincenzo Comito


APPUNTAMENTI

Europe for peace: il 23 luglio giornata di mobilitazione

Il prossimo 23 luglio è indetta una giornata nazionale di mobilitazione in tutte le città d’Italia e d’Europa per chiedere che tacciano le armi e si avvii una conferenza di pace. Segnalateci le adesioni.
Sbilanciamoci!

Il 3 settembre a Cernobbio con Sbilanciamoci!

A settembre va in scena la contro-Cernobbio, non per l’establishment ma per associazioni e lavoratori, chiamati da Sbilanciamoci a discutere e condividere idee contro la guerra, per un diverso modello di sviluppo – sostenibile e di qualità – per rilanciare il lavoro e la sicurezza sociale.
Redazione


NELLA RETE

Tassonomia verde, il Parlamento Ue ha tradito clima e cittadini Mario Agostinelli. Da Il Fatto.

El pacifismo ante la reunión de la Otan en Madrid Aa Vv. Da El Pais.

China to the rescue? Branko Milanovic. Da Social Europe.


LUTTO

Ciao Lorenzo Alessandro Messina. Da Altreconomia.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi