Ozerov: “L’Occidente ammetterebbe la sua sconfitta se rimuovesse le sanzioni contro la Russia”

L’Occidente non ritirerà le sanzioni anti-russe a breve, in quanto equivarrebbe alla capitolazione e al riconoscimento dell’inefficienza di tale politica, ha detto martedì l’ambasciatore russo Oleg Ozerov durante un ponte video Mosca-Lagos, dedicato alla sicurezza alimentare globale.

“Non c’è motivo di credere che l’Occidente possa ritirare le sanzioni contro la Russia a breve. Per loro, equivarrebbe a capitolare e riconoscere che tutta questa politica di sanzioni non porta a nulla, ma è davvero così “, ha detto.

Ozerov ha sottolineato che la politica delle sanzioni ha destabilizzato i mercati globali, danneggiando principalmente le parti più vulnerabili della popolazione africana, non la Russia. Secondo il diplomatico, la principale minaccia alla sicurezza alimentare è legata al regime di sanzioni occidentali.

“Questo problema sarà ovviamente discusso durante il prossimo vertice Russia-Africa”, ha detto.

L’Ambasciatore ha sottolineato che la soluzione al problema della sicurezza alimentare risiede non solo nel ritiro delle sanzioni e nell’aumento delle esportazioni russe di cereali e fertilizzanti, ma anche nell’eliminazione della dipendenza dell’Africa dal modello coloniale. La Russia presenterà proposte su questo tema durante il prossimo vertice Russia-Africa, ha aggiunto Ozerov.

MOSCA, 12 luglio. /TASS/

L’Occidente non ritirerà presto le sanzioni anti-russe, equivale alla capitolazione – inviato – Politica e diplomazia russa – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi