Kuleba (Ucraina): “Kiev sarà pronta per i colloqui con Mosca dopo la sconfitta della Russia sul campo di battaglia”

Kiev sarà pronta per i colloqui con Mosca solo dopo la “sconfitta di quest’ultima sul campo di battaglia”, ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba.

“Cambiamo prima la situazione sul fronte, e poi parleremo. Tutti capiscono che i colloqui sono direttamente collegati alla situazione sul fronte. Lo dico a tutti i partner: la Russia si siederà al tavolo dei negoziati solo dopo la sconfitta sul campo di battaglia. Altrimenti sarà di nuovo un linguaggio di ultimatum”, ha detto in un’intervista a Forbes Ucraina, che è uscita lunedì.

Secondo l’alto diplomatico ucraino, il presidente Vladimir Zelensky ha una posizione di principio su questo argomento. “Non esclude possibili colloqui, ma non ci sono motivi per loro ora, tenendo conto del comportamento aggressivo della Russia”, ha detto, aggiungendo che il presidente lo ha detto abbastanza chiaramente ai leader occidentali che avevano accennato a possibili colloqui.

Nel frattempo, la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha detto lunedì, commentando le parole di Kuleba, che Kiev non vuole la pace e ha rifiutato i colloqui con Mosca sotto il dettato di Washington.

“Questa è una risposta a tutti coloro che accusano la Russia di eludere i colloqui con il regime di Kiev: il regime di Kiev ha rifiutato da loro stesso. Kuleba lo ha confermato ancora una volta oggi. Tuttavia, ha dimenticato di aggiungere che non è la posizione dello stato dell’Ucraina, ma una canzone di Washington catturata dal regime di Kiev. Ma il semplice fatto che [il presidente ucraino Vladimir] Zelensy e la sua squadra (almeno, ciò che ne è rimasto) non vogliono alcuna pace è stato confermato”, ha scritto sul suo canale Telegram.

L’addetto stampa presidenziale russo Dmitry Peskov ha detto il 3 luglio che i paesi che puntano su ulteriori ostilità “non lasciano che l’ucraino pensi o parli di pace”.

I colloqui russo-ucraini sono stati condotti dal 28 febbraio. Diversi incontri sono stati organizzati in Bielorussia, poi le parti hanno continuato i negoziati in videoconferenza. Il successivo round di colloqui offline si è svolto a Istanbul il 29 marzo. Tuttavia, il 12 aprile, il presidente russo Vladimir Putin ha detto ai giornalisti che Kiev aveva deviato dagli accordi precedenti e ha portato il processo in un vicolo cieco. Il 20 aprile, l’addetto stampa di Putin Dmitry Peskov ha detto che Mosca aveva consegnato a Kiev una bozza di documento chiaramente formulata sugli accordi e stava aspettando una risposta.

KIEV, 18 luglio. /TASS/

Kiev pronta per i colloqui con Mosca dopo la sconfitta della Russia sul campo di battaglia – top diplomatico – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi