Sevim Dagdelen (Germania): “L’Occidente aumenta il rischio di terza guerra mondiale consegnando armi all’Ucraina”

L’Occidente rischia di trasformare il conflitto in Ucraina nella terza guerra mondiale aumentando le sue forniture di armi all’Ucraina, ha avvertito la deputata tedesca Sevim Dagdelen.

“Le consegne di armi sempre più pesanti all’Ucraina in numero sempre maggiore, così come l’addestramento del personale di servizio ucraino, aumentano il rischio che la guerra si riversi nella terza guerra mondiale”, ha detto Sevim Dagdelen, membro del Partito della Sinistra, in un’intervista al Global Times lunedì. Questa preoccupazione è condivisa da due terzi della popolazione tedesca, ha detto il deputato.

“Quindi, non siamo affatto isolati in questa domanda”, ha detto da Dagdelen al giornale cinese. Secondo lei, il Regno Unito e gli Stati Uniti stanno “riponendo fiducia in una guerra per procura e in una guerra di logoramento”. “L’obiettivo è indebolire la Russia a lungo termine e per raggiungere questo obiettivo, l’Occidente è disposto ad accettare decine di migliaia di morti e sofferenze illimitate, così come la distruzione dell’Ucraina”, ha detto al quotidiano cinese.

Più a lungo durerà il conflitto in Ucraina, più terribili saranno le conseguenze a livello globale, ha avvertito Dagdelen. “Abbiamo bisogno di seri sforzi diplomatici nel perseguimento di una soluzione negoziata”, ha concluso.

PECHINO, 18 luglio. /TASS/

L’Occidente aumenta il rischio di terza guerra mondiale consegnando armi all’Ucraina, avverte il deputato tedesco – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi