Sri Lanka: Sanzioni occidentali per mettere “in ginocchio” il terzo mondo, non la Russia

Le sanzioni occidentali introdotte contro la Russia non la metteranno in ginocchio, mentre i paesi del terzo mondo ne soffriranno, ha detto lunedì il presidente ad interim dello Sri Lanka, il primo ministro Ranil Wickremesinghe.

“Esaminiamo le sanzioni che vengono imposte e chiediamoci se ciò sia necessario. Le sanzioni non metteranno in ginocchio la Russia, ma metteranno in ginocchio il resto del terzo mondo”, ha detto in una tavola rotonda internazionale sulla prevenzione della fame e della carestia, come citato dal canale televisivo indiano Doordarshan.

Secondo il funzionario, le sanzioni colpiscono paesi come lo Sri Lanka dove i prodotti alimentari non sono generalmente accessibili. “Il nostro problema in Sri Lanka è in parte autoprodotto e in parte dovuto alla crisi globale”, ha detto, aggiungendo che “una crisi globale e una crisi interna si sono unite e ci hanno portato a un livello in cui molti stimano che fino a 6 milioni di persone stiano affrontando la malnutrizione”.

Nel complesso, Wickremesinghe pensa che le sanzioni anti-russe occidentali e gli eventi in Ucraina abbiano causato la crisi globale del cibo e del carburante.

La situazione in Ucraina e la raffica di sanzioni che gli Stati Uniti e l’Unione europea hanno imposto alla Russia hanno interrotto le forniture di cereali, aumentando il rischio di una crisi alimentare in un certo numero di paesi. I prezzi del grano e del mais sono aumentati vertiginosamente dall’inizio dell’anno. Una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite del 21 maggio ha rivelato che le scorte globali di grano sarebbero durate solo dieci settimane e la situazione era peggiore di quanto non fosse stata nel 2007 e nel 2008.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato in precedenza che la crisi alimentare globale, innescata dalla pandemia di coronavirus e da errori di calcolo da parte dei paesi occidentali, era scoppiata molto prima del lancio dell’operazione militare speciale della Russia in Ucraina. Secondo il capo della diplomazia russa, la situazione attuale ha esacerbato il problema e le sanzioni occidentali sono diventate una delle ragioni principali delle interruzioni delle forniture alimentari.

NUOVA DELHI, 18 luglio. /TASS/

Sanzioni occidentali per mettere “in ginocchio” il terzo mondo, non la Russia – Primo Ministro dello Sri Lanka – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi