[Superando] La discriminazione allo sportello dell’ufficio postale

«Da tempo chiediamo interventi efficaci per l’inclusione delle persone sorde in tutti gli uffici pubblici, specie in questi anni dove la mascherina è un impedimento visivo alla comunicazione»: lo dicono dalle Associazioni Carrozzine Determinate Abruzzo e Accessibilità & Eventi Deaf, che denunciano la discriminazione vissuta da una signora sorda in un ufficio postale di Pescara, «brutta testimonianza – viene sottolineato – di come le persone con disabilità debbano ancora subire vessazioni ingiustificate, per l’insensibilità e l’impreparazione di persone che erogano un servizio pubblico»
(continua…)

Sulla vetta del Kilimangiaro con una doppia disabilità visiva e uditiva
A quanto pare, non ha avuto grossi problemi Damiano Casalini nel portare a termine con successo la sua salita in solitaria della vetta del Kilimangiaro, la montagna più alta dell’Africa (5.895 metri). Ma per capire quali siano state le motivazioni profonde che lo hanno portato alla ricerca di un orizzonte oltre i limiti e i condizionamenti portati dalla sua doppia disabilità visiva e uditiva, vale certamente la pena di ascoltare l’intervista che ha rilasciato all’APRI di Torino, l’Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti della quale è socio e amico
(continua…)

A sostegno di lavoratori e familiari negli infortuni gravi e mortali
Prenderanno le mosse dal recente “Regolamento per l’erogazione degli interventi per il recupero funzionale della persona, per l’autonomia e per il reinserimento nella vita di relazione”, prodotto dall’INAIL, i lavori dell’incontro di domani, 19 luglio, a Roma, intitolato “Accanto a Te. L’intervento dell’INAIL a sostegno di lavoratori e familiari negli infortuni gravi e mortali”, promosso dal Contact Center Integrato SuperAbile INAIL e che verrà anche diffuso in diretta streaming
(continua…)

L’indifferenza della Sanità per mia figlia fragile
«Ho letto in “Superando.it” il testo di Giorgio Genta “I timori del vecchio caregiver per i diritti delle persone con disabilità” – scrive Marina Cometto – e vorrei dire la mia perché vivo una realtà molto simile. Tutelare la vita delle nostre figlie il più possibile è il nostro scopo, ma purtroppo l’indifferenza dei vertici sanitari e anche di buona parte dalla classe medica ci porta a vivere situazioni al limite della comprensione umana. E a giudicare dai comportamenti che sto vivendo, mi sembra che la disabilità sia ormai diventata, per la civile Italia, un tema da ignorare»
(continua…)

Autismo: c’è chi si ostina a non voler guardare avanti
«Sappiamo che in tema di autismo ci sono professionisti che difendono ancora posizioni fuori dall’evidenza scientifica, ma è grave riconoscere crediti ECM a un convegno che non risponde alle necessità delle persone autistiche. Chiediamo dunque che possano unirsi a noi altre autorevoli voci di professionisti e ricercatori, per dare finalmente la spallata finale a chi si ostina a non guardare avanti»: lo ha scritto Giovanni Marino, presidente dell’Associazione ANGSA, al Ministro della Salute, a proposito di un convegno sull’autismo che si terrà nel prossimo mese di novembre
(continua…)

Ora i libri in simboli della collana “Parimenti” anche in e-book
La collana editoriale “Parimenti. Proprio perché cresco”, dedicata a lettori con disabilità cognitive e promossa da la meridiana edizioni, comprendente libri semplificati con la scrittura “facile da leggere e da comprendere” (“Easy to Read”) e poi riscritti in simboli, permetterà ora di acquistare quei libri anche in formato e-book, grazie a “Libri per tutti. Tutti per i libri”, progetto dell’Associazione CDH di Bologna (Centro Documentazione Handicap), in collaborazione con la Cooperativa Accaparlante, selezionato dal CEPELL (Centro per il Libro e la Lettura)
(continua…)

Il Governo vada avanti e le forze politiche siano responsabili
«Chiediamo responsabilità, in un momento tanto difficile come quello attuale, dopo due anni e mezzo di pandemia, con una guerra in corso nel cuore dell’Europa e una crisi economica che sta colpendo in particolare proprio le persone più fragili e segnatamente quelle con disabilità»: lo dichiara Vincenzo Falabella, presidente della Federazione FISH, appellandosi al presidente del Consiglio dimissionario Draghi, perché il suo Governo vada avanti e alle forze politiche presenti in Parlamento, perché trovino una rapida soluzione a questa crisi di governo in un quadro di solidarietà nazionale
(continua…)

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi