Newsletter OIPA del 25 luglio 2022

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Modena ha disposto la confisca per abbandono di un cane di 12 anni di età sequestrato dalle guardie dell’OIPA di Modena per detenzione incompatibile con la propria natura e produttiva di gravi sofferenze.

DISPOSTA DAL GIUDICE LA CONFISCA PER ABBANDONO DI UN CANE DI 12 ANNI RINCHIUSO IN UN BOX SEQUESTRATO DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI MODENA. ORA MITCH POTRÀ TROVARE UNA NUOVA FAMIGLIA

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Modena ha disposto la confisca per abbandono di un cane di 12 anni di età sequestrato dalle guardie dell’OIPA di Modena per detenzione incompatibile con la propria natura e produttiva di gravi sofferenze. Rinchiuso perennemente in un box e costretto a giacere tra le proprie deiezioni, il cane non aveva né acqua né cibo, era molto affamato e presentava gravi difficoltà deambulatorie oltre ad un’infestazione massiva di pulci. Dopo il suo sequestro e l’affidamento ad una struttura idonea, il giudice, pur avendo dichiarato con sentenza l’estinzione del reato per avvenuto pagamento in termini di oblazione, ha disposto la confisca dell’animale, grazie alla quale ora Mitch, ospite del canile intercomunale di Modena, potrà finalmente trovare un’adozione del cuore.

MAMME GATTE, CUCCIOLI E MICI ADULTI GRAVAMENTE DEBILITATI: AIUTIAMO I VOLONTARI DELL’OIPA DI TARANTO A CAMBIARE IL DESTINO DI TANTI RANDAGI DI CUI NESSUNO SI PRENDE CURA

Dopo aver tentato di salvare il piccolo Nello, gattino trovato agonizzante sull’asfalto rovente che ha lottato fino alla fine per sopravvivere, gli Angeli blu di Taranto stanno impegnando tutte le loro risorse per seguire tante altre emergenze provocate da abbandoni e mancate sterilizzazioni, tra cui due mamme gatte ritrovate gravide, una cucciolata di micini, una gattina ritrovata senza una zampina e un gatto adulto “scaricato” in condizioni pietose in una delle colonie feline da loro accudite. Aiutiamoli a cambiare il destino di tante anime sofferenti di cui nessuno si prende cura.

IN CONSIGLIO REGIONALE PIEMONTE DISCUSSIONE SUL CONTROLLO DEL CINGHIALE E PESTE SUINA AFRICANA

Il Tavolo Animali & Ambiente costituito da Enpa, Lav, Legambiente, Lida, Lipu, OIPA, Pan, Pro natura e Sos Gaia, a seguito del Consiglio regionale del Piemonte del 19 luglio scorso manifesta la sua preoccupazione per la gestione della peste suina africana. È stata infatti ripresa in Consiglio regionale la proposta della Conferenza Stato-Regioni di estendere da 3 a 5 mesi la caccia in braccata al cinghiale, dimostrando così come la Regione Piemonte anteponga ancora una volta l’interesse del mondo venatorio alla tutela dei coltivi e dell’ambiente naturale. Le associazioni ambientaliste e animaliste hanno proposto un approccio diverso, a partire dal divieto di attività venatorie con l’uso dei cani, l’esclusione dei cacciatori dalle attività di controllo, l’avvio di sperimentazione e di possibili azioni anticoncezionali con l’ormai disponibile Gonacon.

DIVORATA DALLA FAME E DAI PARASSITI, CLARISSA È STATA SOCCORSA DAI VOLONTARI DELL’OIPA DI AVELLINO. INSIEME POSSIAMO RESTITUIRLE LA DIGNITÀ PERDUTA

Magrissima, con il corpo consumato dalla fame e divorato dai parassiti, Clarissa era talmente debole e stremata da non riuscire a reggersi in piedi quando è stata recuperata dagli Angeli blu di Avellino. Affetta da una forte erlichiosi, che purtroppo ha compromesso un occhio, ora è in cura e presto sarà sottoposta ad altri accertamenti anche per valutare se ci sia la possibilità di recuperare almeno in parte l’occhio danneggiato. Insieme i volontari dell’OIPA di Avellino possiamo restituire la dignità perduta a questa dolcissima cagnolina, che nonostante le sofferenza subita non ha perso la fiducia nelle persone.

LASCIARE UN ANIMALE IN AUTO AL CALDO È REATO. COSA FARE PER SALVARLO? SI PUÒ ROMPERE IL FINESTRINO? LE RISPOSTE DELL’OIPA E IL VIDEO TUTORIAL DELLO SPORTELLO LEGALE

Lasciare il cane in auto al caldo mettendo a repentaglio la sua vita o, peggio, facendolo morire è reato. Cosa fare se si vede un cane chiuso in macchina al caldo? Come intervenire per salvarlo? Se non si trova nelle vicinanze il proprietario del veicolo, anzitutto è nostro dovere contattare immediatamente la forza pubblica: ovunque ci si trovi, si può chiamare il 112, numero di emergenza unico europeo. Se non è possibile ottenere l’intervento tempestivo delle autorità, il soccorritore che rompe il finestrino è ritenuto responsabile per danneggiamento del veicolo? Leggi le risposte dell’avvocato dello Sportello legale OIPA e guarda il video tutorial.

LA SICCITÀ NON ARRESTA LA PIOGGIA DI ABBANDONI: TROPPE LE VITE SPEZZATE DALLA BRUTALITÀ UMANA. SALVIAMOLE INSIEME AGLI ANGELI BLU DI PADOVA

Prima il recupero della piccola Fortuna, gattina con problemi neurologici che viveva rinchiusa dentro una gabbia tra feci, guano di galline e cibo avariato, poi il soccorso di ben nove gattini appena nati chiusi in un borsone. Oltre questi cuccioli a cui stanno facendo da balia 24 ore su 24, i volontari dell’OIPA di Padova stanno curando tanti altri animali. Micini a cui trovare una casa, dei volatili soccorsi in difficoltà e diversi gatti malati tra cui anche Nuvola. Affetto da un carcinoma maligno alla palpebra dell’occhio, dovrà subire un secondo intervento per la rimozione della massa tumorale. Anche un piccolo contributo salverà una vita.

“APRI UNA GABBIA, ADOTTA UN CANE”: TRA “GLI AMICI DI DOBBY” ARRIVA BIANCA, UN DISPENSER DI VIVACITÀ E DOLCEZZA IN CERCA DI UNA FAMIGLIA TUTTA PER LEI

Tra le strade frastornanti della città di Milano Bianca andava in giro insieme al suo compagno di vita senza tetto. Un giorno, però, le loro strade si sono dovute separare e a darle un’altra possibilità per ricominciare a vivere sono stati gli Angeli blu di Milano con il loro progetto “Gli Amici di Dobby: apri una gabbia, adotta un cane”, che offre l’opportunità di trovare adozione a molti cani con un passato difficile. Bianca è un giovane mix labrador di 6 anni e ha avuto un passato ricco di esperienze non tutte positive purtroppo, ma continua ad essere un cane energico, propositivo e collaborativo con l’uomo, con il quale ama condividere momenti di gioco e di attività da fare insieme. Bravissima durante i viaggi, insieme al suo compagno umano andrebbe in capo al mondo. Proprio per la sua energia e socievolezza ha bisogno al più presto di una famiglia che la renda felice. Non fatela aspettare, venite a conoscerla per adottarla.

VACANZE A SEI ZAMPE: IL VADEMECUM DELL’OIPA PER VIAGGIARE INSIEME AL PROPRIO INSEPARABILE AMICO

Le vacanze estive sono il periodo dedicato al relax, sono il momento in cui possiamo finalmente dedicare del tempo a noi stessi e alla nostra famiglia. Chi ha il piacere di condividere la propria vita con un amico a 4 zampe oggi può contare su tante strutture ricettive che offrono servizi per le famiglie con animali al seguito, basta solo organizzarsi e informarsi per viaggiare senza imprevisti insieme al proprio inseparabile amico. Scarica e diffondi il vademecum per una vacanza a 6 zampe.

TORNA L’INIZIATIVA DELL’OIPA DI TRAPANI “PROTEGGIAMOLI”: GLI ANGELI BLU IN STRADA PER APPLICARE ANTIPARASSITARI AI RANDAGI

Anche quest’anno l’OIPA di Trapani scende in strada per la tutela dei randagi. Nell’ambito del progetto ProteggiAMOli, gli Angeli blu stanno provvedendo alla copertura antiparassitaria dei cani senza casa grazie alle donazioni di privati cittadini e dei negozi di articoli per animali. I volontari dell’OIPA hanno applicato già più di 50 fialette a tutti i piccoli reimmessi sul territorio di Trapani, svolgendo anche un censimento dei vari randagi. Un’iniziativa di prevenzione rivolta anche ai cani ricoverati nell’ambulatorio veterinario comunale di via Tunisi, dove operano i volontari OIPA e quelli dell’associazione l’Arca di J.&O.

Grazie al tuo cinque per mille i volontari dell’OIPA potranno salvaguardare la salute di tanti altri randagi di cui nessuno si prende cura.

27 luglio
Tursi (MT)
Cena benefit a favore dei randagi
27 luglio
Termoli (CB)
Raccolta alimentare per i randagi
--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi