[Comune Info] Commissario di (senza) governo

“Fermo, commissario, più avanti non si può andare, è pericoloso ed entrano solo i robot, il caldo non è sopportabile dall’uomo”. “… non è possibile una cosa simile, rischiamo di fare una figuraccia internazionale se si viene a sapere”. Il dialogo surreale, riferito a NoTav.info

Newsletter

logo-comune

Dieci anni e più. Campagna 2022

0-1-1-1024x576
Marzo 2012 / Marzo 2022: grazie per averci fatto compagnia per tutto questo tempo e per aver alimentato la voglia di camminare ancora

La Rio de Janeiro che resiste III

La Rio de Janeiro che resiste III
Dallo schiavismo all’estrattivismo. Il Brasile razzista di ieri e di oggi. La potenza della memoria dal basso modifica e rovescia le conoscenze di una storia nazionale che ha sempre cercato di nascondere o edulcorare la barbarie dello schiavismo, riducendolo alle malefatte di pochi uomini molto cattivi ed evitando di spiegare che è proprio il lavoro schiavo che ha arricchito quel latifondo dei proprietari terrieri che ancora oggi dominano l’intero Brasile

Commissario di (senza) governo

Commissario di (senza) governo
“Fermo, commissario, più avanti non si può andare, è pericoloso ed entrano solo i robot, il caldo non è sopportabile dall’uomo”. “… non è possibile una cosa simile, rischiamo di fare una figuraccia internazionale se si viene a sapere”. Il dialogo surreale, riferito a NoTav.info da fonti attendibili e presenti sul posto, sarebbe avvenuto al km. 3 del tunnel di Chiomonte, nella visita mattutina che precedeva il “tavolo di lavoro” dei sostenitori istituzionali della Grande Opera Inutile. Rappresenta in modo più che adeguato 20 la sostanza di venti e più anni di progetti ferroviari senza aver ancora posato un metro di rotaia. E la dice lunga sulle intenzioni del top player del momento, Calogero Mauceri, commissario di governo rimasto senza governo

Agricoltura. I passi del gambero

Agricoltura. I passi del gambero
Le rovinose lobby di sempre all’assalto delle politiche europee

Il rebus di uno Stato criminale

Il rebus di uno Stato criminale
Sull’impunità dello Stato ebraico e le complicità di cui gode da decenni

7 milioni di piscine olimpiche

7 milioni di piscine olimpiche
Il disgelo in Groenlandia mostra in un solo week-end di cos’è capace

L’inceneritore e Marco Polo

L'inceneritore e Marco Polo
Un racconto breve sulla facoltà di affrancarsi dal problema dei rifiuti

Di quale patrimonio parliamo?

Di quale patrimonio parliamo?
Gli spazi abbandonati nel quadrante romano dove si trova Scup

Ritorno al paese natale

Ritorno al paese natale
Tornare in Italia dopo tre anni di sabbia. Considerazioni dal Sahel

Se Bakayoko non fosse in A

Se Bakayoko non fosse in A
Quel che ci domanda un calciatore molto noto figlio di ivoriani

Raccontare i territori

Raccontare i territori
Per provare a cambiare un mondo bisogna cominciare a cambiare anche il modo di raccontarlo. Il corso web “Raccontare i territori” – promosso dalla redazione di Comune – si propone di fornire informazioni e conoscenze su numerosi temi (territorio, critica allo sviluppo, clima, educazione diffusa e scuole aperte, economia solidale, migrazioni, linguaggi della cultura antipatriarcale…) e di contribuire a ripensare il tema della comunicazione sociale. Il corso, gratuito, prevede 15 appuntamenti settimanali on line (si comincia lunedì 19 settembre) ed è diviso per aree geografiche. Iscrizioni aperte per l’area Centro [Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo]
agenda2
--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi