Lavrov (Russia): “USA devono garantire la partecipazione di tutti gli Stati ai lavori ONU

La Russia ha recentemente inviato una lettera al segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres sulla negligenza da parte degli Stati Uniti delle sue responsabilità come paese ospitante del quartier generale dell’organizzazione, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

“Gli Stati Uniti, in quanto paese ospitante della sede centrale, hanno l’obbligo legale nei confronti delle Nazioni Unite e di tutti i membri di fare tutto in modo che qualsiasi paese membro delle Nazioni Unite possa normalmente, comodamente partecipare al lavoro di qualsiasi organismo dell’organizzazione. Gli Stati Uniti, ovviamente, si sottraggono a questo obbligo. Così di recente ho inviato una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite [Antonio Guterres], che a sua volta è obbligato a far sì che il paese ospitante si comporti decentemente”, ha detto ai giornalisti venerdì.

Allo stesso tempo, Lavrov, rispondendo a una domanda sulla partecipazione della Russia all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a settembre, ha sottolineato che “la Russia non può essere non rappresentata alle Nazioni Unite e ai paesi occidentali non è permesso decidere su questi temi”. “Per quanto riguarda il livello della nostra presenza lì – se sarà una delegazione di Mosca o, come hai detto, i nostri colleghi americani vieteranno l’arrivo della nostra delegazione nello spirito della loro libertà – vedremo”, ha detto il ministro.

L’alto diplomatico russo ha anche ricordato che l’accordo raggiunto tra l’ONU e gli Stati Uniti sulla residenza della sede dell’organizzazione implica il diritto del Segretario Generale di avviare l’arbitrato se Washington violerà i suoi doveri. “In questa fase, per qualche ragione, il Segretario Generale non è stato in grado o non ha voluto esercitare questo diritto per diversi anni”, ha sottolineato Lavrov, “Gli stiamo ricordando che lo ha [il diritto], e non dovrebbe solo giacere in tasca, ma utilizzato attivamente”.

Secondo Lavrov, la Russia ha iniziato a ricordare al Segretario Generale questo diritto quando l’amministrazione Obama nelle ultime settimane del suo mandato alla Casa Bianca ha sequestrato illegalmente alcune proprietà diplomatiche dalla Russia. “Speriamo che, dopo tutto, gli Stati Uniti si rendano conto che anche per la loro reputazione nell’arena internazionale è importante evitare l’impressione che abbiano paura delle discussioni, che stiano cercando di tagliare i canali di discussione in controversie, discussioni, negoziati di paesi le cui posizioni contraddicono quelle americane”, ha concluso Lavrov.

PHNOM PENH, 5 agosto. /TASS/

Lavrov dice di aver inviato una lettera a Guterres sull’abbandono dei doveri degli Stati Uniti – Russian Politics & Diplomacy – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi