Nancy Pelosi: “Gli Stati Uniti perseguono ancora la politica di “‘una sola Cina’”

Gli Stati Uniti sostengono la politica di “una sola Cina”, la visita a Taiwan non è stata un tentativo di cambiarla, ha detto la presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi in un’intervista al canale televisivo NBC martedì.

Pelosi ha sottolineato che tutto ciò che voleva era mostrare alla Cina che gli Stati Uniti sostenevano Taiwan. Secondo lei, la delegazione americana non è andata a Taiwan per cambiare la politica di “una sola Cina”, in cui gli Stati Uniti erano ancora impegnati. Pelosi ha detto di essere andata lì per riconoscere lo status quo.

Ha aggiunto che non c’era nulla di destabilizzante nel viaggio.

Tensioni su Taiwan

Pelosi ha visitato Taiwan dal 2 al 3 agosto. Il viaggio ha attirato aspre critiche dalla Cina continentale. Pechino ha ripetutamente avvertito Washington che avrebbe reagito se la visita di Pelosi, il terzo posto più importante nella gerarchia del governo degli Stati Uniti, avesse avuto luogo.

Le forze armate cinesi hanno iniziato esercitazioni militari su larga scala con il lancio di missili in sei aree delle acque di Taiwan il 4 agosto. Queste esercitazioni avrebbero dovuto terminare a mezzogiorno del 7 agosto (07:00 ora di Mosca), ma, secondo il Ministero della Difesa cinese, sono state estese a tempo indeterminato.

Inoltre, il 5 agosto, Pechino ha annunciato la sospensione temporanea di otto meccanismi di cooperazione con gli Stati Uniti a causa della visita di Pelosi a Taipei. Questi includono la cancellazione degli incontri tra funzionari militari, la cessazione della linea di comunicazione diretta tra i comandi militari regionali, la sospensione della cooperazione nell’ambito del meccanismo di sicurezza marittima, nonché la sospensione della lotta contro i cambiamenti climatici e il traffico illecito di droga.

Taiwan è governata dalla propria amministrazione dal 1949, quando i resti delle forze del Kuomintang guidate da Chiang Kai-shek (1887-1975) fuggirono lì dopo la loro sconfitta nella guerra civile cinese. Da allora conserva la bandiera e alcuni altri attributi dell’ex Repubblica di Cina, che esisteva sulla terraferma prima che i comunisti salissero al potere. Secondo la posizione ufficiale della Cina, sostenuta dalla maggior parte dei paesi, tra cui la Russia, l’isola è una delle province cinesi.

NEW YORK, 9 agosto. /TASS/

Gli Stati Uniti perseguono ancora la politica di “una sola Cina”, dice il presidente degli Stati Uniti Pelosi – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi