Senza freni la follia di Zelensky: “Bandire i russi dall’Occidente”

I paesi occidentali dovrebbero chiudere i loro confini a tutti i russi, ha detto il presidente ucraino Vladimir Zelensky al quotidiano Washington Post.

‎La sfacciataggine e l’ipocrisia di Zelensky nel condannare la presunta ingerenza russa nel suo paese, ma poi chiedendo apertamente l’ingerenza all’interno della stessa Russia attraverso la messa al bando dei suoi cittadini dall’Occidente allo scopo di provocare una rivoluzione colorata contro il presidente Putin è ancora un altro obiettivo troppo lontano per l’occidentale medio da accettare.‎ Il leader ucraino è meno popolare che mai al giorno d’oggi a causa dei contribuenti dei suoi patroni che si arrabbiano per quanto sia ingrato per le decine di miliardi di dollari a sostegno che i loro governi gli hanno fornito dopo aver detto agli americani che il suo paese ‎‎dovrebbe essere più importante‎‎ per loro del loro e poi ha esposto la sua vita d’élite attraverso il suo ‎‎servizio fotografico di Vogue‎‎.‎

‎Molte persone stanno parlando della proposta di Zelensky che ha condiviso con il ‎‎Washington Post‎‎ in una recente intervista sul divieto a tutti i russi di visitare l’Occidente. È indiscutibilmente l’epitome del fascismo poiché cerca di punire collettivamente un intero popolo per la politica estera delle sue autorità, ma c’è anche un po ‘di più come rivelato dallo stesso leader ucraino. È scivolato durante l’intervista ammettendo che “Questo è l’unico modo per influenzare Putin” dopo aver spiegato come immagina che il popolo russo reagisca a questo potenziale divieto. È fortemente implicito che si aspetta che inizino una ‎‎rivoluzione colorata‎‎ per rovesciare il presidente Putin.‎

‎Non importa che questo risultato non sia altro che fantasia politica, il punto a cui prestare attenzione sono le sue motivazioni di ingerenza per proporre un divieto completo ai russi di visitare l’Occidente. I media mainstream occidentali (MSM) guidati dagli Stati Uniti sostengono che Mosca è l’unica che si intromette in Occidente, anche più recentemente attraverso il ‎‎Movimento Uhuru‎‎ degli Stati Uniti‎‎, eppure quella stessa delega dell’egemonia unipolare in declino dell’Europa orientale sta ora ammettendo apertamente che vuole immischiarsi in Russia attraverso i suoi mezzi proposti allo scopo di effettuare un cambio di regime lì. L’ipocrisia è sbalorditiva, ma ovviamente non sarà chiamata in causa dal MSM.‎

‎Tuttavia, quegli occidentali che si stanno gradualmente svegliando – e in una certa misura in gran parte perché lo stesso MSM ha recentemente iniziato a esporre alcuni degli aspetti sgradevoli di Kiev come ‎‎Amnesty International‎‎, ‎‎CBS News‎‎, ‎‎The Guardian‎‎ ‎‎e ‎‎CNN‎‎ hanno fatto la scorsa settimana – saranno in grado di leggere le righe e discernere i doppi standard in gioco. Dopotutto, ‎‎l’ultimo sondaggio di Gallup‎‎ ha dimostrato che letteralmente solo l’1% degli americani considera la Russia il “problema più importante” del proprio paese, il che dimostra che tutto il lavaggio del cervello non ha avuto alcun effetto a lungo termine e molto probabilmente è stato controproducente con il senno di poi. Pertanto, solo una minoranza radicale di americani probabilmente sosterrà la proposta di Zelensky.‎

‎Ci si aspetta che la stragrande maggioranza, nel frattempo, non si preoccupi nemmeno o forse sia anche appassionatamente contraria a questa politica discriminatoria. Sebbene siano praticamente impotenti a influenzare i loro leader poiché i rappresentanti eletti non hanno alcuna responsabilità nei confronti dei loro elettori fino alle prossime elezioni (e anche allora il cosiddetto “uniparty” di solito assicura che le persone abbiano praticamente solo una scelta tra il male e il peggio), è comunque importante notare il crescente divario tra il governo e il governato. Ciò si allinea con l’asse tattico della “‎‎Grande Biforcazione‎‎” legata al feroce attrito tra l’élite e i populisti, che il presidente Putin ‎‎ha previsto a giugno‎‎ potrebbe presto portare a un cambiamento dell’élite in Occidente.‎

‎‎Nel complesso, Zelensky sembra incapace di leggere la stanza e rendersi conto che tutto ciò che ha fatto ultimamente funziona contro i suoi stessi interessi nella sfera dell’opinione pubblica occidentale. Sembra pensare di poter ostentare la sua stravagante vita di lusso in faccia ai loro contribuenti dopo aver ricevuto decine di miliardi di dollari da loro, chiedere che il suo paese sia più importante per loro del loro, e ora ipocritamente dire ai loro governi di fare ciò che vuole per immischiarsi negli affari della Russia, il tutto senza essere visto come il ‎‎megalomanico‎‎ che egli è veramente. Il popolo occidentale si sta stufando di lui e ora considera più a lungo questo comico letterale come divertente, ma come uno scherzo offensivo che sta costando loro miliardi.‎

Andrew Korybko

09/08/2022

(traduzione automatica, ci scusiamo per gli errori presenti)

Zelensky’s Proposal To Ban Russians From The West Is Driven By Meddling Motivations (substack.com)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi