Ministri degli Esteri del G7: “Russia riconsegni all’Ucraina controllo centrale nucleare di Zaporozhye”

I ministri degli Esteri del G7 hanno invitato la Russia a trasferire immediatamente la centrale nucleare di Zaporozhye e tutti gli impianti nucleari in Ucraina sotto il controllo di Kiev, secondo la dichiarazione congiunta rilasciata mercoledì dal ministero degli Esteri tedesco, che detiene la presidenza del G7.

“Noi, i ministri degli Esteri del G7 di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America, e l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea, ribadiamo la nostra più ferma condanna della guerra di aggressione non provocata e ingiustificabile in corso della Federazione Russa contro l’Ucraina. La Federazione Russa deve immediatamente ritirare le sue truppe all’interno dei confini internazionalmente riconosciuti dell’Ucraina e rispettare il territorio e la sovranità dell’Ucraina”, afferma il documento.

“In tale contesto, chiediamo che la Russia restituisca immediatamente il pieno controllo al suo legittimo proprietario sovrano, l’Ucraina, della centrale nucleare di Zaporizhzhya (Zaporozhye – TASS) e di tutti gli impianti nucleari all’interno dei confini riconosciuti a livello internazionale dell’Ucraina per garantire le loro operazioni sicure e protette”, hanno detto i ministri. Credono che “il personale ucraino che gestisce la centrale nucleare di Zaporizhzhya (Zaporozhye – TASS) debba essere in grado di svolgere i propri compiti senza minacce o pressioni”. “È il continuo controllo della Russia sull’impianto che mette in pericolo la regione”, hanno sottolineato i ministri degli Esteri del G7.

Le forze armate ucraine hanno ripetutamente bombardato la centrale nucleare di Zaporozhye. L’amministrazione militare-civile di Energodar ha riferito che le schegge di un missile sparato nella notte del 7 agosto sono cadute a non più di 400 metri dall’unità di potenza operativa. Il giorno dopo che l’esercito ucraino ha bombardato l’area della centrale nucleare di Zaporozhye tre volte il 5 agosto, Vladimir Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione militare-civile della regione, ha detto a TASS che la squadra di difesa aerea nella regione di Zaporozhye sarebbe stata rafforzata.

Con una capacità di circa 6.000 megawatt, la centrale nucleare di Sei unità di Zaporozhye è la più grande d’Europa. Generava un quarto dell’elettricità dell’Ucraina. Dal 1996, è stata un’unità isolata della compagnia nucleare nazionale ucraina Energoatom. Nel marzo 2022, il controllo della centrale elettrica è passato alle forze russe. Attualmente, sta operando al 70% della sua capacità complessiva, poiché c’è un eccesso di offerta di elettricità nella regione di Zaporozhye. Si prevede di fornire elettricità da questa centrale elettrica alla Crimea.

BERLINO, 10 agosto. /TASS/

I principali diplomatici del G7 chiedono alla Russia di consegnare la centrale nucleare di Zaporozhye all’Ucraina – dichiarazione – Mondo – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi