[Superando] “I colori del futuro”, spazio di ascolto per ragazzi e ragazze con disabilità

Un sostegno dal punto di vista emotivo e psicologico per ragazzi e ragazze con disabilità che stanno crescendo e, ciascuno con la propria consapevolezza e possibilità, fanno i conti con la realtà che la disabilità porta con sé: consisterà in questo il nuovo servizio denominato “I colori del futuro”, che la Fondazione lombarda Ariel proporrà dalla fine di agosto e che sarà appunto rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità, a cura di Maria Cristina Pesci, medico chirurgo, psicologa con indirizzo medico e psicoterapia e sessuologa
(continua…)

Calcio non agonistico per ragazzi con autismi o altre disabilità cognitive
In provincia di Salerno l’Agropoli Calcio e il Centro per le Famiglie Cilento4all della Cooperativa Sociale Il Tulipano hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che prevede l’avvio di percorsi di avvicinamento alla pratica non agonistica del calcio per ragazzi del territorio tra gli 8 e i 15 anni con disturbi dello spettro autistico e\o disabilità cognitiva. Già da settembre, dunque, si partirà con percorsi motori finalizzati alla pratica del calcio, basati su un approccio ludico ed educativo, utili alla socializzazione e all’acquisizione di nuovi apprendimenti
(continua…)

Visite accessibili tramite lo smartphone in luoghi di arte sacra
Sei itinerari di arte sacra in Piemonte e Valle d’Aosta aprono le proprie porte a visite da effettuarsi tramite una app scaricabile gratuitamente: è il senso del progetto “Chiese a porte aperte”, modalità tecnologica innovativa ideata dalla Consulta per i Beni Culturali Ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta e dalla Fondazione CRT, che da questa estate è diventato anche “Chiese a porte aperte For all”, con l’obiettivo di ampliare la fruibilità dei siti del sistema nella direzione di un’accessibilità universale e per garantire maggiore bellezza, comodità e autonomia a tutti
(continua…)

I cambiamenti climatici, i pomodori di Davide e il terrore di Paola
Il lavoro in agricoltura di Davide, giovane con disabilità intellettiva, il terrore vissuto da Paola, altra persona con disabilità, durante il terremoto del 2016 nel Centro Italia: storie di persone, ma non storie di nicchia, utili invece a indagare l’impatto dell’attuale crisi climatica, così come di ogni altra emergenza, sulla vita e i diritti delle persone con disabilità. E il quadro della situazione non è certo roseo, se è vero che innegabilmente, in ogni situazione di emergenza o di crisi umanitaria, le persone con disabilità sono ancora e sempre le più vulnerabili
(continua…)

La maternità delle donne con disabilità fisica: una tesi di laurea
Elisa Donato è una laureanda in Ostetricia all’Università di Perugia, che sta svolgendo una tesi di laurea sulla maternità delle donne con disabilità fisico-motoria, intendendo in particolare rilevare le criticità che una donna con questo tipo di disabilità può incontrare durante il percorso che la porta alla maternità. Ciò al fine di creare un protocollo assistenziale adeguato alle esigenze espresse dalle donne stesse. Per raccogliere i dati necessari a tale studio, la studentessa ha elaborato un questionario online, rigorosamente anonimo, che ben volentieri contribuiamo a divulgare
(continua…)

“Fine vita” mai?
«Il punto di domanda del titolo – scrive Giorgio Genta per la Federazione Italiana ABC – è motivato dalla sfiducia sul raggiungimento, in tempi non biblici, di un’equa legislazione sul cosiddetto “fine vita”, senza mettere a rischio l’esistenza di chi non è in grado di autorappresentarsi. Crediamo infatti fermamente che lo Stato debba tutelare adeguatamente il diritto alla vita delle persone con disabilità, fornendo loro gli strumenti necessari per la miglior vita possibile, e che quando non sono in grado di autorappresentarsi, spetti alle loro famiglie ogni decisione in materia di fine vita»
(continua…)

Tanto cinema nell’estate romana, ma senza audiodescrizioni
Sono numerose, come avviene da molti anni, le rassegne cinematografiche estive di Roma, che coinvolgono ben 37 piazze della Capitale. E tuttavia anche quest’anno, come denuncia l’UICI romana, ogni spettacolo è negato alle persone con disabilità sensoriale. Proprio recentemente, per altro, la Giunta Comunale capitolina ha stabilito dal 2023 l’inserimento del requisito dell’audiodescrizione e dei sottotitoli durante la proiezione delle opere, ma l’UICI ritiene che tale norma dovrebbe essere adottata già dalla “Festa del Cinema” del prossimo mese di ottobre
(continua…)

Cosa ci dicono quelle tante storie di disabilità sui media
«Il Papa, Alberto Genovese, Giorgia Soleri, Bebe Vio, Renato Brunetta e una donna dispersa in un incidente nautico: cosa hanno in comune? La disabilità. E l’essere entrati nel flusso dei media quasi contemporaneamente. Tante notizie sulla disabilità concentrate in una stessa settimana di luglio – scrive Antonio Giuseppe Malafarina – portano a interrogarsi, mostrando che la disabilità è più diffusa di quanto possiamo pensare e che sicuramente oggi siamo più pronti di un tempo a parlarne. Pensiamoci»
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi