[Superando] Mettere in agenda la sostenibilità, la partecipazione e l’inclusione

«Un confronto sulle priorità del Paese da affrontare a medio-lungo termine, una riflessione condivisa su temi, azioni e strumenti normativi che il Terzo Settore ritiene cruciali per costruire una visione di futuro che dovrà essere fondata sui princìpi della sostenibilità sociale, economica e ambientale, oltreché della partecipazione e dell’inclusione»: sarà questo l’incontro del 7 settembre, durante il quale il Forum Nazionale del Terzo Settore presenterà un documento con le richieste programmatiche da sottoporre alle varie forze politiche, in vista delle elezioni del 25 settembre
(continua…)

Al fianco delle persone con disabilità visiva e altre disabilità
Avviato poco meno di un anno fa, il progetto friulano “Al tuo fianco”, promosso dall’ANFAMIV (Associazione Nazionale delle Famiglie delle Persone con Minorazioni Visive), in sinergia con l’Associazione Heart4Children e l’organizzazione di volontariato Mondo 2000, ha consentito a persone con disabilità sensoriali della vista e con pluridisabilità sensoriali, intellettive e relazionali, e anche alle loro famiglie, di beneficiare di importanti opportunità di incontro, crescita e apprendimento. Sono strati inoltre coinvolti anche alcuni studenti del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico
(continua…)

Grande accoglienza per “Hai mai visto un unicorno?”, corto dedicato alla SMA
Grande accoglienza, al Festival “Giffoni Next Generation”, per il cortometraggio “Hai mai visto un unicorno?”, prodotto dall’Associazione Famiglie SMA, dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare) e da GoGo Frame. Protagoniste sono due famiglie che convivono con la SMA (atrofia muscolare spinale), patologia genetica rara che indebolisce progressivamente le capacità motorie. Alla proiezione e al dibattito hanno partecipato circa 200 ragazzi e ragazze, confrontatisi sui temi della disabilità, del linguaggio e dell’importanza della scienza, che di recente ha cambiato radicalmente la storia della SMA
(continua…)

Il progetto “La mia casa è il mondo”: il libro
45 ragazze e ragazzi con sindrome di Down tra gli 11 e i 15 anni di nove Sezioni dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), che mentre la situazione della pandemia migliorava, si sono “tuffati” di nuovo nel mondo, per tornare a vivere il piacere dell’incontro: insieme agli educatori e a numerosi abitanti dei territori coinvolti, sono stati loro i protagonisti del progetto dell’AIPD Nazionale, denominato “La mia casa è il mondo”, di cui ora l’omonimo libro racconta gli sviluppi e gli esiti
(continua…)

Il diritto per tutti di vivere un’esistenza dignitosa
«Esiste un “durante noi” – scrive Gianfranco Vitale – davanti al quale siamo largamente impreparati e rassegnati. I nostri figli autistici (posso dire “tutte” le persone fragili), e noi con loro, hanno bisogno “ora e subito” di risposte consone. Credo che lavorare per migliorare la realtà con cui ogni giorno facciamo i conti sia più urgente della pur doverosa attenzione da prestare verso ciò che (solo per comodità) chiamo “scenario futuribile”». «Sarebbe quindi tempo – aggiunge – che ci occupassimo anche di noi, perché il nostro “mal-essere” non è di alcuna utilità ai nostri figli»
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi