[Pressenza] Pedagogia nera

Dall’isteria bellica, per dirla con Morin, al servizio militare raddrizzativo, passando per l’addestramento all’uso delle armi a scuola. Un’onda violenta si abbatte sugli adolescenti, già devastati dalle conseguenze dell’applicazione delle misure anti-Covid

Newsletter

logo-comune

Dieci anni e più. Campagna 2022

0-1-1-1024x576
Marzo 2012 / Marzo 2022: grazie per averci fatto compagnia per tutto questo tempo e per aver alimentato la voglia di camminare ancora

Pedagogia nera

Pedagogia nera
Dall’isteria bellica, per dirla con Morin, al servizio militare raddrizzativo, passando per l’addestramento all’uso delle armi a scuola. Un’onda violenta si abbatte sugli adolescenti, già devastati dalle conseguenze dell’applicazione delle misure anti-Covid

Decostruire il linguaggio razzista

Decostruire il linguaggio razzista
Cresce ogni giorno la necessità di un’opera di ecologia delle parole

Le guerre che non vanno in tv

Le guerre che non vanno in tv
Se bombardano il Rojava e uccidono bambini non frega niente a nessuno

L’impresentabile della vita

L’impresentabile della vita
Alla ricerca di una “nuova lingua” tra memoria del corpo e linguaggi sociali

Finanziarizzazione energetica

Finanziarizzazione energetica
Possiamo ribellarci alla pura speculazione di mercato?

La giustizia fossile del capitale

La giustizia fossile del capitale
L’Italia condannata a pagare 190mln alla multinazionale Rockhopper

La dittatura della finanza e il gas

La dittatura della finanza e il gas
Il gas naturale non è affatto, al momento, una risorsa scarsa

Il tentativo estremo

Il tentativo estremo
Luci e ombre dell’ultimo segretario del Pcus in un ritratto autorevole

Quel massacro parla al presente

Quel massacro parla al presente
A dieci anni dalla pagina più buia del Sudafrica post-apartheid

Il festival che migra

Il festival che migra
Il Festival delle migrazioni 2022, messo su dall’associazione Don Vincenzo Matrangolo di Acquaformosa, per la prima volta è stato dislocato in sette comuni della provincia di Cosenza, dove le comunità di origine albanese arrivarono circa cinquecento anni fa

Tana libera tutti

Tana libera tutti
Possiamo far a meno dello sterminio della vita in ogni sua forma?

Raccontare i territori

Raccontare i territori
Per provare a cambiare un mondo bisogna cominciare a cambiare anche il modo di raccontarlo. Il corso web “Raccontare i territori” – promosso dalla redazione di Comune – si propone di fornire informazioni e conoscenze su numerosi temi (territorio, critica allo sviluppo, clima, educazione diffusa e scuole aperte, economia solidale, migrazioni, linguaggi della cultura antipatriarcale…) e di contribuire a ripensare il tema della comunicazione sociale. Il corso, gratuito, prevede 15 appuntamenti settimanali on line (si comincia lunedì 19 settembre) ed è diviso per aree geografiche. Iscrizioni aperte per l’area Centro [Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo]
agenda2
--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi