[Resistenza] Indicazioni di voto del P.CARC

Milano, 13 settembre 2022 – Newsletters n°14 – 2022: Elezioni del 25 settembre 

 

Indicazioni di voto del P.CARC per Unione Popolare (leggi il comunicato)

Il P.CARC assume per intero l’analisi, l’orientamento e la linea esposti dal (nuovo)PCI nei comunicati del 12 agosto, del 19 agosto, del 31 agosto e del 6 settembre 2022 con particolare riferimento all’obiettivo di dare al nostro paese un parlamento ostile all’agenda Draghi, facendo eleggere il più alto numero possibile di candidati anti Larghe Intese.

Per questo il P.CARC vota e chiama le masse popolari a votare per la lista che ha maggiori possibilità di superare lo sbarramento. Considerando la presenza del simbolo in tutti i collegi e le circoscrizioni, la capillarità della presenza sul territorio nazionale, il legame con lavoratori avanzati, organismi operai e popolari la lista su cui convogliare i voti è UNIONE POPOLARE.

Contestualmente a questa indicazione di voto

– chiamiamo i capi politici e i dirigenti delle altre liste anti Larghe Intese, in particolare Italia Sovrana e Popolare, PCI e Vita, a dare indicazione di voto per Unione Popolare a partire dalle zone dove non sono presenti alle elezioni;

chiamiamo i militanti ed elettori delle varie liste anti Larghe Intese a far confluire i voti su Unione Popolare anche nelle zone dove sono presenti altre liste “anti sistema”;

– chiamiamo quella parte di “popolo di sinistra” che pensa di mandare tutti a quel paese astenendosi dal voto o annullando la scheda a mandare all’aria il piano Mattarella-Draghi votando per Unione Popolare;

– chiamiamo quella parte di “popolo di sinistra” orientato a votare il M5S, a votare invece per Unione Popolare. Non solo per permettere alla lista di superare la soglia di sbarramento (obiettivo che il M5S raggiungerà agevolmente), ma soprattutto per portare in Parlamento una componente capace di influire su eventuali “sbandate” di Conte verso il PD e accogliere in un fronte comune la parte più sana degli eletti del M5S che non si sottometteranno a un nuovo “abbraccio mortale con il PD”. [leggi tutto il comunicato]

Una campagna elettorale di rottura – azioni radicali oltre a programmi radicali

Lettera a una compagna, candidata con Unione Popolare

Qualche giorno fa, una nostra compagna ha inoltrato un articolo di Resistenza (Vale più un grammo di pratica che una tonnellata di promesse e di bei programmi elettorali) ai suoi contatti, fra cui una compagna candidata nelle liste di Unione Popolare.

La compagna ci ha detto di aver recepito il contenuto dell’articolo come un attacco a “chi fa solo chiacchiere”. Di seguito riportiamo la nostra risposta alle questioni che pone: siamo convinti che il contenuto sarà utile a tanti candidati con UP, ma anche nelle altre liste anti Larghe Intese. [leggi tutto]

 

 

▪  17 settembre – ore 14.30: Presidio popolare all’aeroporto militare di Ghedi (BS) e Ispezione parlamentare nella base

▪  22 settembre ore 17.30. Presidio popolare davanti alla base di Camp Darby (PI)

▪  Come a Piombino in tutto il paese – Costringere i candidati a mettersi al servizio della lotta!

 

 

Aderisci alla campagna “Non paghiamo” contro il caro bollette – iscriviti al link

Parteggio! Solidali con Marco Vicini, il circolo Arci Tunnel e la band P38 – Firma l’appello

 

Partito dei Comitati di Appoggio alla Resistenza – per il Comunismo (CARC)
Via Tanaro, 7 – 20128 Milano – Tel/Fax 02.26306454
e-mail: carc@riseup.net – sito: www.carc.it

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi