[I.A.I.] Ottobre, è tempo di Pace con Sfratti Zero! Appello alla mobilitazione in solidarietà!

Mentre la guerra in Europa e in molte parti del mondo, la crisi climatica e il COVID 19 colpiscono ancora più duramente, anche con gli aumenti speculativi e insostenibili dei costi dell’energia, mentre scadono le moratorie, uno tsunami di sfratti si abbatte quasi ovunque, senza che siano attuate le necessarie politiche per l’edilizia residenziale pubblica.

Sfrattare gli abitanti è come licenziare i lavoratori: la restaurazione del vecchio ordine ingiusto del neoliberismo ha bisogno dei precari e degli sradicati per non essere ostacolata nella corsa dell’economia finanziarizzata, stimolata dalla speculazione immobiliare e fondiaria, alimentata dalle guerre, a spese delle persone, delle comunità, del clima e dell’ambiente.

Un’economia finanziarizzata che sta inondando con fiumi di denaro il rilancio delle politiche di sviluppo illimitato, le stesse politiche incoraggiate dalla Nuova Agenda Urbana di Habitat 3, a cui abbiamo contrapposto l’Agenda Solidale degli Abitanti già nel 2016. Gli avvoltoi della finanziarizzazione dell’economia stanno già traendo profitto dai debiti privati e pubblici che questa crisi e le guerre stanno accumulando. 

Queste politiche, comprese quelle falsamente “verdi”, stanno esacerbando l’autoritarismo, il patriarcato, la discriminazione di genere, il razzismo e la criminalizzazione degli attivisti per i diritti umani.

Si tratta di gravi violazioni dei diritti umani che aggravano la crisi migratoria causata dalle guerre e dalle disuguaglianze tra Nord e Sud.

Basta, il cambiamento deve avvenire ora!

Negli ultimi due anni, migliaia di attivisti di tutti i continenti si sono mobilitati. Le prime 6 sessioni dell’Assemblea Mondiale Virtuale degli Abitanti e la settima ibrida, sono state uno spazio essenziale di convergenza delle resistenze. Abbiamo condiviso esperienze, rafforzato la solidarietà locale e globale, costruito alleanze, ottenuto risultati, soprattutto contro gli sfratti, e gettato le basi per politiche alternative di difesa della casa e del territorio.

Abbiamo difeso gli attivisti e onorato coloro che sono caduti in questa dura battaglia.

Ora ci stiamo preparando ad affrontare la sfida post-pandemia.

Lanciamo un appello alla mobilitazione delle organizzazioni popolari e dei loro alleati per le Giornate Mondiali Sfratti Zero durante tutto il mese di ottobre!

È giunto il momento di rafforzare la strategia e la convergenza delle mobilitazioni locali, nazionali e internazionali per la ri-esistenza.

Al centro delle Giornate, le Ri-Esistenze degli abitanti, ovvero le resistenze contro le guerre e gli effetti della crisi. 

Vogliamo ottenere risultati concreti per affrontare l’emergenza e attuare politiche abitative e urbanistiche e servizi pubblici in alternativa al neoliberismo.

Vogliamo contribuire a contrastare il ripristino del vecchio ordine ingiusto del neoliberismo. 

Resistere per esistere, grazie a politiche alternative al neoliberismo e per la pace, essenziali per il diritto alla salute, alla casa e alla sicurezza del territorio ed alimentare, per il diritto a un habitat dignitoso e alla protezione sociale. 

Chiediamo con forza ai governi di rispettare gli obblighi legali del Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali, in particolare l’articolo 11 (diritto alla casa) e l’articolo 12 (diritto alla protezione della salute): 

  • Moratoria globale degli sfratti
  • Riduzione del costo abitativo e dell’energia e controllo pubblico del mercato immobiliare
  • Difesa e sviluppo del settore dell’edilizia residenziale pubblica e della produzione sociale dell’habitat, soprattutto per i senzatetto.
  • Finanziamento pubblico di queste politiche attraverso la tassazione sulla rendita immobiliare e la rinegoziazione/cancellazione del debito sovrano, in particolare da parte del FMI e della Banca Mondiale.
  • Difesa dell’ambiente, dei beni comuni, dei territori e delle popolazioni che li abitano.
  • Rispetto e protezione degli attivisti per i diritti umani che lottano per il diritto alla casa, alla terra e alla città.

Lanciamo un appello alle organizzazioni dei lavoratori, alle ONG, al mondo accademico, alle autorità locali e ai governi progressisti di sostenere questa mobilitazione e alle Nazioni Unite di appoggiare veramente l’approccio basato sui diritti umani, non il settore privato.

Ci impegniamo a partecipare alla prossima sessione dell’Assemblea Mondiale degli Abitanti (ibrida) nel contesto della conferenza internazionale Il nostro futuro è pubblico (Santiago del Cile, 2-11 – 02/12/2022) per decidere i prossimi passi dell’Agenda Solidale degli Abitanti.

Facciamo la nostra parte: difendiamo con ancora più convinzione e solidarietà internazionalista la Pace per le Ri-Esistenze degli abitanti!

ALLEANZA INTERNAZIONALE DEGLI ABITANTI

#GIORNATESFRATTIZERO2022

www.habitants.org 

FB World Zero Evictions – Cero Desalojos – Zéro Expulsions 

________________________________________________________

👉 Come partecipare alle Giornate Mondiali Sfratti Zero?

È facile. Per tutto il mese di ottobre si svolgeranno attività popolari, sia virtuali che di persona, in Asia, Africa, Europa, Nord America, Sud America e Caraibi: striscioni, musica, danze, vestiti multicolori, canzoni, marce, sit-in, conferenze stampa, delegazioni, forum, trasmissioni, manifestazioni gioiose e tutto ciò che serve in tutti gli spazi per dare voce ai diritti violati alla casa, alla terra e alla città.

Queste azioni sono visibili su FB World Zero Evictions – Cero Desalojos – Zéro Expulsionsi

👉 Vi invitiamo a partecipare alla mobilitazione delle Giornate:

📌 Diffondete l’appello online nelle vostre reti.

📌 Integrate l’Appello con le vostre proposte e rivendicazioni locali, nazionali e continentali.

📌 Postate le vostre attività su FB World Zero Evictions – Cero Desalojos – Zéro Expulsions (specificate: titolo, data, luogo, paese, di cosa si tratta, link + foto – video) 

Informazioni: glob.coord.iai@habitants.org

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi