Kirillov (Russia): “Gli USA ammettono la presenza di agenti patogeni e biomateriali in Ucraina”

MOSCA, 19 settembre. /TASS/.

Gli Stati Uniti confessano l’evacuazione di agenti patogeni, biomateriali dall’Ucraina – Esercito russo – Politica e diplomazia russa – TASS

 

In una riunione dei firmatari della Convenzione sulla proibizione delle armi biologiche e tossiche (BTWC) a Ginevra, gli Stati Uniti hanno ammesso che campioni di ceppi patogeni e biomateriali di popolazione locale sono stati trasferiti dall’Ucraina, il capo della forza russa di radioterapia, protezione chimica e biologica, il tenente generale Igor Kirillov, ha detto in una conferenza stampa lunedì.

“Le spiegazioni statunitensi e ucraine riguardanti il trasferimento di ceppi e biomateriali degli ucraini e l’osservanza degli standard etici nel condurre ricerche sul personale militare, sui cittadini a basso reddito, nonché su una delle categorie più vulnerabili della popolazione – i pazienti negli ospedali psichiatrici – sembravano estremamente poco convincenti”, ha affermato.

Secondo Kirillov, quando ha discusso di questo problema la delegazione statunitense ha confessato i fatti concreti, “pur sostenendo che il trasferimento di campioni di biomateriali patogeni negli Stati Uniti non era frequente”.

Il 5-9 settembre i firmatari della Convenzione sulla proibizione delle armi biologiche e tossiche si sono incontrati in conferenza a Ginevra in relazione alle violazioni degli articoli 1 e 4 della Convenzione da parte degli Stati Uniti e dell’Ucraina. L’incontro è stato avviato dalla Russia. Secondo Kirillov, nessuna delle delegazioni aveva dubbi sull’autenticità dei documenti presentati dalla Russia, compresi quelli che dimostrano l’accumulo di materiali patogeni nei laboratori ucraini.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi