Le bugie degli organi di informazione occidentali sulla mobilitazione parziale della Russia

Andrew Korybko – 23/09/2022

Debunking The Top Infowar Narratives About Russia’s Partial Mobilization (substack.com)

 

La verità è che l’Occidente teme la mobilitazione parziale della Russia, altrimenti non farebbe girare così tante bugie al riguardo.

La decisione del presidente Putin di ordinare la mobilitazione parziale di 300.000 riservisti esperti dopo la recente battuta d’arresto della Russia nella regione di Kharkov e prima del completamento dei referendum di quattro ex regioni ucraine sull’adesione al suo paese ha portato a un’esplosione di notizie false. I media mainstream occidentali (MSM) guidati dagli Stati Uniti stanno facendo gli straordinari per manipolare le percezioni su questo sviluppo in Russia e all’estero. Il presente articolo metterà in evidenza le principali narrazioni della guerra dell’informazione prima di sfatare concisamente ciascuna di esse. Terminerà quindi con alcune parole conclusive sull’argomento in generale.

———-

Affermazione: “La Russia sta perdendo”

Verità: la Russia mantiene il controllo di un territorio significativo che potrebbe presto incorporare formalmente.

Affermazione: “L’Ucraina si è trasformata in un tritacarne per le truppe russe”

Verità: il ministro della Difesa Shoigu ha rivelato che poco meno di 6.000 soldati sono stati uccisi finora.

Affermazione: “La mobilitazione ha lo scopo di compensare urgentemente le principali perdite della Russia”

Verità: I 300.000 riservisti mobilitati devono prima essere riqualificati ed equipaggiati, il che richiederà del tempo

Affermazione: “La Russia sta segretamente pianificando di mobilitare fino a un milione di riservisti”

Verità: il portavoce presidenziale Peskov ha condannato questa affermazione come una bugia assoluta.

Affermazione: “Tutti coloro che sono chiamati al servizio alla fine saranno inviati in prima linea”

Verità: Come in tutti i conflitti, molti serviranno effettivamente dietro le linee del fronte in posizioni di supporto.

Affermazione: “I potenziali riservisti sono in preda al panico e fuggono in massa dalla Russia”

Verità: Peskov ha descritto questa affermazione come “molto esagerata”.

Affermazione: “Una massa critica di russi sta protestando contro la mobilitazione”

Verità: il numero di persone che partecipano a proteste non autorizzate è una piccola frazione della popolazione.

Affermazione: “La guerra di Putin è impopolare”

Verità: il 70-73% dei russi sostiene l’operazione speciale, che è in difesa della loro sovranità.

———-

Le ultime notizie dei media maistream sulla guerra ibrida contro la Russia mira a provocare il panico tra alcuni membri della popolazione e screditare la ragionevole decisione del leader russo di mobilitare parzialmente riservisti esperti. Il primo obiettivo ha raggiunto solo un successo estremamente minimo, ma è stato decontestualizzato e amplificato per fabbricare artificialmente la narrativa desiderata, mentre il secondo avrà successo solo tra coloro all’estero che già non amano il presidente Putin. La verità è che l’Occidente teme la mobilitazione parziale della Russia, altrimenti non farebbe girare così tante bugie al riguardo.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi