Russia: le fughe di gas del Nord Stream si sono verificate nella zona controllata dall’intelligence statunitense

MOSCA, 29 settembre. /TASS/.

Un diplomatico russo afferma che le fughe di notizie del Nord Stream si sono verificate nella zona controllata dall’intelligence statunitense – World – TASS

 

Gli incidenti del gasdotto Nord Stream hanno avuto luogo nella zona economica esclusiva di Danimarca e Svezia, un’area completamente controllata dalle agenzie di intelligence statunitensi, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova al programma Soloviev Live TV giovedì.

Commentando le perdite del gasdotto Nord Stream 1 e 2 mercoledì, Zakharova ha ricordato che i funzionari di Washington avevano affermato all’inizio di quest’anno che Nord Stream 2 non sarebbe mai entrato in servizio. La portavoce del ministero degli Esteri russo ha chiesto, tra le altre cose, che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden rilasci una risposta sul fatto che Washington abbia concretizzato la sua minaccia sugli oleodotti il 25 e il 26 settembre.

“Parlando di dove [l’incidente] si è verificato. <… > Ci sono state accuse che quelle sono acque neutrali e così via. Ma questa è la zona economica esclusiva di Danimarca e Svezia, <… > i paesi fanno parte della NATO e detengono armi di fabbricazione statunitense, inoltre sono completamente controllati dalle agenzie di intelligence americane, < … > che hanno l’intero controllo della situazione laggiù”, ha detto il diplomatico russo.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi