NBI sospetta che le armi inviate in Ucraina potrebbero essere in mani criminali

YLE News – 30/10/2022

NBI suspects arms sent to Ukraine might be in criminal hands | News | Yle Uutiset

 

Il National Bureau of Investigation (NBI) afferma che la loro intelligence preliminare suggerisce che alcune armi donate dai paesi all’Ucraina potrebbero essere cadute in mani criminali in Finlandia.

Il National Bureau of Investigation (NBI) finlandese ha dichiarato di aver ricevuto informazioni preliminari che i criminali in Finlandia potrebbero aver catturato armi militari, come fucili d’assalto, destinate alle forze ucraine.

“Armi spedite [da vari paesi] in Ucraina sono state trovate anche in Svezia, Danimarca e Paesi Bassi”, ha detto a Yle il sovrintendente detective dell’NBI Christer Ahlgren.

I media internazionali hanno riferito che l’agenzia europea di contrasto Europol ha anticipato bande criminali che nascondono armi nelle zone di confine. L’estate scorsa Europol aveva avvisato che la proliferazione di armi da fuoco ed esplosivi in Ucraina avrebbe potuto portare a un aumento delle armi da fuoco e delle munizioni trafficate nell’UE attraverso rotte di contrabbando stabilite o piattaforme online.

“Abbiamo visto segni di queste armi che stanno già trovando la loro strada verso la Finlandia”, ha detto Ahlgren.

L’NBI non ha rilasciato ulteriori dettagli sul traffico di armi in Finlandia, dicendo che le indagini sono in corso.

Le rotte e i contatti per il traffico di armi illegali dall’Ucraina alla Finlandia sono, tuttavia, già in atto, secondo Ahlgren.

“Tre delle più grandi bande motociclistiche del mondo, che fanno parte di più grandi organizzazioni internazionali, sono attive in Finlandia. Una di questa è Bandidos MC, che ha un’unità in tutte le principali città ucraine “, ha spiegato. […]

Dopo la guerra in Jugoslavia, nei paesi balcanici è presente un traffico illegale di armi.

“L’Ucraina ha ricevuto un grande volume di armi e questo è positivo, ma avremo a che fare con queste armi per decenni e ne pagheremo il prezzo qui”, ha detto Ahlgren.

Ha anche sottolineato che la guerra in Ucraina ha creato più lavoro per le forze dell’ordine, ma questo non si è tradotto in ulteriori finanziamenti alla polizia, secondo un rapporto del governo pubblicato lo scorso febbraio.

La polizia ha, ad esempio, il compito di seguire un numero crescente di avvistamenti di droni vicino a infrastrutture critiche.

[…] Oggi i controlli di sicurezza sono obbligatori per il personale aeroportuale, ma controlli simili non sono richiesti per i lavoratori portuali, spalancando una porta d’ingresso ai criminali nei porti finlandesi, secondo Ahlgren. “Le organizzazioni criminali hanno le loro reti nei porti commerciali finlandesi. Fermare tutto questo è nell’interesse di tutti”.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi