Putin ha discusso con Erdogan delle condizioni per riprendere l’accordo sul grano

MOSCA, 1 novembre. /TASS/.

Путин назвал Эрдогану условия возвращения России в зерновую сделку (tass.ru)

 

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in una conversazione telefonica hanno discusso della situazione che si sta sviluppando intorno alla questione del grano. Lo riferisce il servizio stampa del Cremlino dopo la conversazione di martedì.

“Si è tenuto uno scambio dettagliato di opinioni su questioni relative alla situazione attuale con l’attuazione degli accordi raggiunti con la partecipazione della parte turca sull’esportazione di grano dai porti del Mar Nero”, afferma il rapporto.

Durante la conversazione, Putin ha informato la sua controparte sul motivo per cui la Russia ha sospeso la sua partecipazione all’accordo sul grano. “È stato sottolineato che il regime di Kiev, con il sostegno di curatori occidentali, ha utilizzato il corridoio umanitario marittimo creato per il trasporto di grano ucraino per effettuare attacchi alle infrastrutture e alle navi della flotta russa del Mar Nero a Sebastopoli, che ha garantito il funzionamento sicuro della rotta menzionata”, ha detto il Cremlino.

Il Presidente della Federazione Russa ha informato il suo interlocutore sulle condizioni per la ripresa della partecipazione della Russia a questa iniziativa. “È necessario condurre un’indagine dettagliata sulle circostanze di questo incidente, nonché dopo aver ricevuto garanzie reali da Kiev del rigoroso rispetto degli accordi di Istanbul, in particolare, sul non utilizzo del corridoio umanitario per scopi militari. Solo dopo sarà possibile considerare la questione della ripresa del lavoro nel quadro di questa “iniziativa del Mar Nero”, ha detto il servizio stampa.

Putin ha anche attirato l’attenzione del suo collega turco sul fatto che la seconda parte del pacchetto di accordi sullo sblocco dell’esportazione di prodotti agricoli e fertilizzanti russi verso i mercati mondiali non è stata rispettata. Il presidente della Federazione Russa ha anche detto al suo omologo che per tre mesi di questi accordi sull’esportazione di grano ucraino, il compito di garantire la consegna di cibo in via prioritaria ai paesi più bisognosi non è stato adempiuto. “A questo proposito, è stata confermata la disponibilità della Russia a fornire gratuitamente volumi significativi di grano e fertilizzanti all’Africa”, ha aggiunto il servizio stampa

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi