Medvedev: la Russia sta combattendo per la sua terra e il suo popolo, la sua causa è giusta e vincerà

TASS/ 4 Nov 2022 (traduzione automatica, il testo può contenere imprecisioni ed errori)

Медведев: Россия сражается за свою землю и своих людей, ее дело правое и она победит (tass.ru)

 

La Russia sta combattendo contro il “mondo morente” per la terra sacra per essa e per le persone che vivono su di esso, le sue armi – la verità. Lo ha scritto oggi il vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev nel suocanale Telegram in occasione della Giornata dell’unità nazionale celebrata il 4 novembre.

“Per cosa stiamo combattendo? La Federazione Russa è un paese ricco ed enorme. La Russia non ha bisogno di territori stranieri, abbiamo tutto in abbondanza”, ha detto Medvedev in una pubblicazione intitolata “Perché la nostra causa è giusta”. Il vice presidente ha definito la terra russa “sacra” per i russi, “i nostri antenati hanno vissuto” su di essa, e ora “la nostra gente vive”. Medvedev ha osservato che la Russia “non cederà” la sua terra a nessuno: “Proteggiamo il nostro popolo. Stiamo combattendo per la nostra terra, per una storia millenaria”.

Parlando del nemico, il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa ha sottolineato che la Russia “combatte contro coloro che la odiano, che proibiscono la lingua, i valori e la fede, instillano odio per la storia della Patria”. “Un gruppo di pazzi tossicodipendenti nazisti, intimiditi e drogati da loro”, così come “cani che abbaiano”. “Non hanno ideali e nessuna fede se non le loro abitudini oscene inventate e gli standard di doppio pensiero che impongono la negazione della moralità conferita alle persone normali. Sollevandoci contro, abbiamo acquisito un potere sacro”, ha detto Medvedev.

La Russia, ha continuato l’autore, è rimasta in silenzio per molto tempo perché era debole e devastata dall’atemporalità, e ora si è scrollata di dosso “il triste pantano e il sonno appiccicoso degli ultimi decenni”. Questo risveglio era atteso da altri paesi, che “si sveglieranno completamente” anche presto. “E quando il marcio ordine mondiale crollerà, seppellirà sotto una tonnellata di rottami tutti i suoi servi beffardi, sacerdoti arroganti, adepti assetati di sangue e mankurt senza parole”, ha scritto il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo.

“C’è l’opportunità di mandare tutti i nemici all’inferno in fiamme”, ha detto Medvedev. “Ma questo non è il nostro lavoro”, ha detto. Secondo lui, l’obiettivo sacro è “fermare il sovrano dell’inferno, qualunque nome usi”, “perché la perdizione è il suo obiettivo, e “la vita è il nostro obiettivo”. “La sua arma è un’intricata bugia. E il nostro è vero. Pertanto, la nostra causa è giusta e la vittoria sarà nostra!” ha concluso il Vice Presidente del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa.

Ha detto di non essersi pentito che “partner spaventati”, “traditori codardi” e avidi disertori” abbiano lasciato la Russia.

“Avidi disertori e vigliacchi traditori sono caduti sulle tri-nove terre – lasciate che le loro ossa marciscano in una terra straniera. Non sono tra noi, ma siamo diventati più puliti e più forti”, ha scritto.

Parlando degli ex amici della Russia, il politico ha affermato che “alcuni partner spaventati ci hanno abbandonato”. “Non me ne frega niente di loro. Non erano nostri amici, ma solo adesivi, compagni di viaggio casuali e appendiabiti”, ha detto.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi